Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

TRE MAGNIFICI SCAPOLI

Damigelle senza pudore e arguzie all'inglese

Recensione:
Damigelle senza pudore e arguzie all'inglese

In scena al teatro Arcas la versione estesa del corto di Claudio Buono Tre magnifici scapoli, con la regia di Giovanni Merano. Lo spettacolo infatti era stato presentato nel 2013 in forma breve alla rassegna La corte della formica, premiato come miglior corto, miglior testo e miglior regia.

La vicenda ha luogo in un’Inghilterra a cavallo tra diciottesimo e il diciannovesimo secolo, resa nota dai grandi romanzi ottocenteschi. Le sorelle Weddingspree (Grace Lecce, Shanti Tammaro e Gabriella Vitiello) sono impegnate nell’unica vera impresa epica che si richieda ad una donna di quel tempo: trovare marito. Questa ricerca, tuttavia, è ben lontana dall’essere scandita dai ritmi austeniani, fatti di meticolosi calcoli patrimoniali, pettegolezzi, figure di mediazione, elucubrazioni sentimentali e tavole da tè. 

A causa di una maledizione che pende sulle giovani, i pretendenti (Francesco Saverio Esposito, Paolo Gentile e Carlo Liccardo), una volta entrati in casa, sono colpiti dall’impossibilità di pronunciare altro se non la verità. Addio, dunque, all’ipocrita gioco di vetrine in cui esporre la propria merce migliore, conservando il peggio, o meglio, l’autentico, per l’indomani delle nozze. Qui si gioca a carte scoperte, ed è interessante notarne gli esiti, sovvertendo i valori di un’epoca che ha fondato la propria immagine sulla famiglia e in cui il matrimonio era, forse, la legalizzazione dell’infelicità (“salvo rarissime e sante eccezioni”, come si precisa nelle note di regia).

La scenografia si avvale di poco (qualche sgabello e alcune cornici vuote) per uno spettacolo che impernia la sua forza su un testo accattivante e dai forti accenti comici. I dialoghi giocano sull’ironia e su una parodizzazione esplicita ma non per questo meno divertente. I bersagli privilegiati sono i luoghi comuni sugli inglesi (l’assassinio di un irlandese per mano di uno dei pretendenti, ad esempio, non sarà considerato come un atto riprovevole ma come un qualcosa all’ordine del giorno) e la realtà sociale delle donne (tutte le sorelle spiccano in una particolare arte, ma all’epoca questo sarebbe stato sconveniente data la loro programmazione innata al ruolo esclusivo di mogli e madri).

Va sottolineato che la bravura degli attori, gli affiatati botta e risposta, l’abbondanza di battute argute e freddure, si guadagnano il consenso e il riso del pubblico dall’inizio alla fine.

 

Visto il 22/01/2015
al teatro Circolo Arcas di Napoli (NA)

Tre magnifici scapoli
Informazioni principali
Regia
GIOVANNI MERANO
Protagonista
---

Edgardo Bellini

  Redattore

Appassionato e studioso di teatro, scrive su teatro.it dal 2006 interessandosi soprattutto al teatro contemporaneo e alle scritture del presente. A...

>> continua