Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

MEMENTO

Memento. Cantata per i gio…

Recensione:

Memento. Cantata per i giorni dell'Epifania si configura come un vero e proprio concerto in cui Matteo Mauriello, accompagnato dalle chiare voci di Marianita Carfora e Benedetta Fontana, e dai bravi musicisti Sossio Arciprete e Toto Toralbo, riporta alla memoria del pubblico numerose canzoni della più bella tradizione musicale napoletana; un viaggio nel passato, che è presente, e che è occasione, appunto, di "memento" di una delle cose che caratterizza la città di Napoli e la identifica: la musica.

In questo clima, riuscita e apprezzata è la scelta di cominciare il concerto con le note, suggestivamente eseguite da Arciprete e Toralbo, di Napul' è dell'indimenticato Pino Daniele. Le altre canzoni proposte, poi, spaziano nel ventaglio della tradizione di secoli dal Seicento fino ai principî del Novecento, e tra i brani appartenenti a quest'arco di tempo si possono citare testi come Fenesta vascia, Lo Guarracino, Core 'ngrato, Michelemmà, Uocchie c' arraggiunate, variamente interpretati e recitati da Carfora, Fontana e Mauriello. L'ultima serata ha visto, poi, la partecipazione speciale di Giovanni Mauriello (padre di Matteo), che ha chiuso il concerto con alcuni testi del suo repertorio, tra cui 'A QuadranaQuanno nascette Ninno.

Gli artisti non eseguivano semplicemente il brano prescelto, ma recitavano; l'interpretazione è dunque stata completa in quanto essi vivevano i canti eseguiti trasmettendo al pubblico la varietà di emozioni suscitate dai bellissimi testi ricercati e scelti per Memento. Un'altra nota positiva, oltre che alla perizia dei musicisti, va anche alla resa riuscita del napoletano tradizionale caratteristico dei singoli testi; l'appartenenza dei brani a un ampio arco temporale, infatti, ha fatto sì che gli artisti si siano misurati con una lingua in continua mutazione; tutto questo in perfetta sintonia con l'idea di ricostruzione e perenne vivificazione del testo e della tradizione nella mente del pubblico.

 

Visto il 06/01/2017
al teatro Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli (NA)

Memento
Musical e varietà
Informazioni principali
Regia
---
Protagonista
---

Salvatore Di Marzo

  Redattore

Nato e laureato a Napoli, Salvatore Di Marzo collabora a diverse testate giornalistiche e progetti culturali universitari con articoli e recensioni.&n...

>> continua