Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

COSì NACQUI IO

La storia rappresentata da…

Recensione:

La storia rappresentata da I Mastacanà non è soltanto la storia di un singolo attore che, attraverso la narrazione (e la recitazione) dei suoi ricordi, racconta i punti salienti della sua vita, dalla nascita sulle assi del palcoscenico dove i sui genitori attori si esibivano fino alla nascita del proprio figlio; Così nacqui io racconta, attraverso gli occhi, i pensieri e i desiderî del protagonista parte della storia della rappresentazione teatrale nelle sue varie forme. Si passa dal varietà alla lirica, dalla sceneggiata al dramma, dalla commedia al folklore, con la stessa velocità con cui i pensieri si susseguono nella mente del narratore, e attraverso la comparazione di tali forme teatrali nella loro idea passata e nella loro entità presente nella mente dello spettatore viene pian piano delineandosi un profilo definito del teatro che era e quello che è; ed a sottolineare questo aspetto sono le musiche riprese, adattate od elaborate da Enzo Balzano, cosa che non si configura in un mero scavo archeologico nel repertorio musicale napoletano classico e moderno, ma ancora come un ponte, come i ricordi del protagonista, fra passato e presente.

Così nacqui io si presenta, inoltre, come uno spettacolo comico, costituito di una comicità intelligente che, grazie alla bravura de I Mastacanà, che si muovono su un palco senza scenografia, ma che si riempie felicemente della presenza degli attori, si impadronisce del palco e trasporta il pubblico nei ricordi, resi perciò divertenti, del protagonista.

Il proporre al pubblico i ricordi del protagonista della storia narrata consente, peraltro, l'abbattimento della quarta parete fra pubblico e attori, anzi, fin dall'inizio gli spettatori vengono proiettati nella recitazione quali "attori" inconsapevoli. Lo spettacolo si apre, infatti, con una rappresentazione che inizialmente pare estranea in cui una delle attrici si mostra in stato interessante; lo spettacolo viene poi interrotto dalla notizia del travaglio improvviso della partoriente, salvo poi l'intervento in scena del protagonista a solvere la situazione ed a proclamare «Così nacqui io». Nella teatralità della scena, che si conforma alle più felici forme di immedesimazione, il pubblico finisce per recitare senza volerlo la parte di quel pubblico che idealmente aveva assistito alla nascita; cosa che influisce positivamente sullo spettacolo accrescendo il grado di partecipazione del pubblico.

Così nacqui io, spettacolo comico, musicale e metateatrale in cui si coagulano forme e modelli comici antichi e moderni, ripresi nella loro originalità o ribaltati in parodia, è un'opera polivalente, nella quale però pare scorgere una nota malinconica data la natura della storia fatta di ricordi, anzi, un ricordo di una vita; una dolce malinconia che affiora nella contemplazione delle gioie e dei desiderî di una vita passata.

 

Visto il 16/03/2017
al teatro Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli (NA)

Così nacqui io
Comico
Informazioni principali
Regia
---
Protagonista
---

Salvatore Di Marzo

  Redattore

Nato e laureato a Napoli, Salvatore Di Marzo collabora a diverse testate giornalistiche e progetti culturali universitari con articoli e recensioni.&n...

>> continua