COMIX

Dopo le fantasmagorie vola…

Recensione:

Dopo le fantasmagorie volanti di “Nogravity”, che avevano incantato il pubblico del Teatro Creberg a ottobre, gli aficionado della danza hanno potuto godere di un nuovo spettacolo di Emiliano Pellisari: Comix. A differenza della precedente creazione di Pellisari, “Comix” unisce all’abilità acrobatica dei sei interpreti (difficile chiamarli solo ballerini) e alla complessità della macchina scenica anche una buona dose di comicità e ironia che riesce a strappare più di una risata al pubblico in sala.

I quadri, che si susseguono instancabilmente, l’uno dopo l’altro, creando un tutto unico, spaziano dalla danza al mimo, dalle acrobazie alle scenette comiche un po’ clownesche, dal fumetto al cartone animato, il tutto supportato da una colonna sonora veramente indovinata, giochi di luce, sipari e velari, pulegge e tiranti, piani inclinati e giochi di specchi e, ovviamente, dalla straordinaria presenza scenica e preparazione atletica dei protagonisti. L’obiettivo dello spettacolo è certamente stupire e divertire, incantare e fare sorridere, coinvolgere e appassionare.

Ed ecco due mani illuminate da una luce rosata che escono dal fondale nero per dialogare con un pubblico stupito, ma collaborativo; ecco tre silhouette luminose che danzano nel buio e formano con i loro ‘corpi’ pose tratte dai quadri di Keith Haring; ecco paia di gambe e braccia, slegate dal resto del corpo, che si inseguono e si rincorrono sul palcoscenico; tre scheletri improvvisano una danza macabra notturna, sulla quale vigila un lupo ululante alla luce della Luna; due ballerini-supereroi ingaggiano una lotta su un’altalena che ondeggia; una maliziosa pantera rosa viaggia da un posto all’altro del mondo sulle note dell’omonima melodia di Mancini.

Dai fondali marini al circo acrobatico, dalla Parigi degli innamorati alla città popolata da ‘magrittiani’ personaggi volanti con pipa e bombetta, ogni quadro crea un’emozione unica nel pubblico sedotto e ipnotizzato, incapace di tornare con i piedi per terra alla realtà quotidiana, banale e grigia, così lontana dal mondo di fantasia e illusione creato da Pellisari e dai suoi splendidi personaggi. 

 

al teatro Rossini di Lugo (RA)

Comix
Danza
Informazioni principali
Regia
Emiliano Pellissari
Protagonista
NoGravity Dance Company

Petra Motta

  EX-REDATTORE di MILANO

Carriera Scolastica 1991 - 1996: Ha frequentato a Bergamo il Liceo Classico Statale Paolo Sarpi, conseguendo la maturità classica con il voto di 60/...

>> continua