Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Teatro

“When the Rain Stops Falling” debutta in prima assoluta a Bologna

“When the Rain Stops Falling" di Andrew Bovell, il nuovo spettacolo di Lisa Ferlazzo Natoli in prima assoluta dal 6 febbraio al Teatro Arena del Sole di Bologna. 

When the Rain Stops Falling   
When the Rain Stops Falling   

Dal 6 febbraio debutta all’Arena del Sole di Bologna lo spettacolo When the Rain Stops Falling, testo di Andrew Bovell, regia di Lisa Ferlazzo Natoli
Lo spettacolo è prodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione, in collaborazione con Teatro Nazionale di Roma, Fondazione Teatro Due di Parma e con il sostegno dell’Ambasciata d’Australia e della compagnia aerea Qantas.

Una saga familiare: un viaggio nella memoria, nell’eredità e nell’abbandono

When the Rain Stops Falling è la storia intrecciata e connessa di due famiglie, Law e York, attraverso quattro generazioni. Il testo dell'australiano Andrew Bovell, grande successo internazionale, tradotto da Margherita Mauro, è un racconto intimo e distopico che disegna con un’affascinante struttura drammaturgica il graduale sovrapporsi delle temporalità e l’incrocio dei destini delle quattro generazioni, che si snoda vertiginosamente dal al 2039 al 1959, spingendo lo sguardo fino ad un futuro vicino, alla vigilia di una piccola apocalisse, climatica e storica, di cui la pioggia perpetua è la prima conseguenza: perché il passato non muore mai.
 

When the Rain Stops Falling


I diversi fili narrativi raccontano una corrispondenza profonda tra le esperienze di ognuno, che suggeriscono che negli alberi genealogici non vi siano ‘scritti’ solo i nomi dei protagonisti, ma anche i comportamenti, le inclinazioni, i desideri e gli errori.
Il testo, scritto da uno dei più importanti drammaturghi inglesi contemporanei, è una saga familiare, un viaggio “genealogico” nella memoria, nell’eredità e nell’abbandono, che ci porta avanti e indietro nel tempo.

Il viaggio nel tempo come forma stilistica 

Il viaggio nel tempo è una vera e propria forma stilistica dello spettacolo, che senza usare l’espediente del flashback si avvale di un’architettura narrativa nitida e complessa che si muove nello spazio e nel tempo della storia stessa, utilizzando suono e luci come scatole cinesi. 
I personaggi da vecchi e da giovani entrano ed escono da un quadro all’altro, da un paesaggio all’altro, con un ritmo incalzante che l’autore introduce fin dalle prime pagine.
È sul tempo stesso che ci si interroga, ‘piegandolo’ in avanti, per lasciare entrare il futuro e i suoi fantasmi; o, con improvvise ‘interferenze’, aprire il presente a squarci di passato.
 

Per INFO, DATE della tournée vai alla SCHEDA DELLO SPETTACOLO (When the Rain Stops Falling)

When the Rain Stops Falling

L'autore: Andrew Bovell

Andrew Bovell, australiano, classe 1962, è autore di teatro, cinema e televisione. Laureato in lettere all’University of Western Australia e diplomato in Dramatic Arts al Victorian College of the Arts, negli ultimi anni alterna con successo l’attività di sceneggiatore cinematografico a quella di drammaturgo: dalla sua commedia Speaking in Tongues è stato tratto nel 2001 il film Lantana, diretto da Ray Lawrence e sceneggiato da Bovell stesso. Bovell è inoltre co-autore della sceneggiatura del film Striclty Ballroom (1992) diretto da Baz Luhrmann.

Le sue opere teatrali sono state premiate più volte con il prestigioso Awgie Award e sono state rappresentate sui palcoscenici di tutti i paesi di lingua inglese. 
When the Rain Stops Falling, uscito nel 2008, vince il Queensland Premier’s Literary Award e il Victorian Premier’s Literary Award, e nel 2010 ha debuttato al Lincoln Center Theatre di New York.


Per INFO, DATE e ORARI vai alla SCHEDA DELLO SPETTACOLO (When the Rain Stops Falling)

 

Valentina Scocca

  Redattore

Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Discipline Teatrali, Facoltà di Lettere e Filosofia, presso l’Università degli St...

>> continua