Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

VIE Festival, dal 13 al 25 ottobre il teatro e' di casa in Emilia

L'undicesima edizione si svolgerà tra Modena, Carpi, Bologna e Vignola. Presenti 19 compagnie per 58 spettacoli di livello internazionale. Ecco il programma della prima giornata.

VIE Festival, dal 13 al 25 ottobre il teatro e' di casa in Emilia

Parte oggi, martedì 13 ottobre, l’undicesima edizione di VIE Festival: dal 13 al 25 ottobre diciannove compagnie, cinquantotto repliche, tredici giorni che coinvolgeranno i luoghi e i palcoscenici  delle città di Modena, Bologna, Carpi e Vignola. Creato e organizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, il festival conferma la sua vocazione a farsi luogo di indagine e approfondimento privilegiato della scena performativa contemporanea. Un evento unico, espresso da un Teatro Nazionale, segno di un’apertura alla necessità di proporre forme diverse e inconsuete dell’esperienza teatrale.

A inaugurare il VIE Festival tre produzioni ERT: alle ore 19, presso il Teatro delle Passioni, va in scena Memorie di un pazzo, il suggestivo e onirico allestimento di Levan Tsuladze. Leader del teatro georgiano contemporaneo e direttore artistico del Kote Marjanishvili State Drama Theatre di Tbilisi, Tsuladze affronta qui il testo di Gogol’ con un cast di attori georgiani e italiani. All’Arena del Sole di Bologna alle ore 20.30 Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari riflettono sul centenario della Grande Guerra e sul romanzo confessione di Remarque Niente di nuovo sul fronte occidentale, nel loro ultimo allestimento La prima, la migliore. Sempre all’Arena del Sole alle ore 21 appuntamento con Faust della giovane regista tedesca Anna Peschke che per questo progetto ha lavorato alla creazione di un nuovo linguaggio fra Oriente e Occidentein collaborazione con la China National Peking Opera Company. In scena attori e musicisti dell’Opera di Pechino assieme a musicisti italiani.

Alle ore 21.30 presso il Teatro Storchi di Modena, Virgilio Sieni torna protagonista di un assolo a quasi quindici anni dal debutto dell’indimenticabile Solo Goldberg. Isolotto è il titolo di questa nuova creazione che lo vede protagonista accanto ad un musicista di eccezione, il chitarrista Eivind Aarset che eseguirà dal vivo le  musiche originali composte per questo spettacolo.

Silvia Marchetti

  EX-REDATTORE di MODENA

...

>> continua