Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

TIR - Teatro in Rivoluzione: parte da Genova il teatro viaggiante

Lella Costa, Paolo Rossi, Valentina Lodovini: sono solo alcuni degli artisti che si esibiranno sul TIR. Un'iniziativa voluta da Davide Livermore: "Porteremo la cultura sulle piazze e nelle case della gente".

TIR - Teatro in Rivoluzione 
TIR - Teatro in Rivoluzione 

La conferenza stampa per presentare il progetto TIR (Teatro in Rivoluzione) l’hanno fatta per strada, sul cassone di un camion: il luogo ideale, visto che si tratta dello stesso palco mobile che ospiterà gli spettacoli itineranti messi in cantiere dal Teatro Nazionale di Genova

Un’iniziativa voluta da Davide Livermore, direttore del TNG, per portare a teatro chi non ci va mai. In pratica: se la gente non va a teatro, è il teatro che va dalla gente

La mattina di venerdì 24 luglio l’autista ha parcheggiato il camion in piazza della Vittoria, nel centro di Genova, e poi sono arrivati gli ospiti: il sindaco, gli assessori comunali e regionali alla cultura, lo sponsor Iren e il sovrintendente del Teatro Carlo Felice. Livermore ha fatto gli onori di casa.

Si comincia con Mozart

Fra agosto e i primi giorni di settembre, TIR porterà il suo carico di bellezza e cultura nelle piazze di Genova e della Liguria: si parte il 7 agosto alle ore 21 in Piazza della Vittoria con Bastiano e Bastiana di Mozart, diretto da Davide Livermore e coprodotto con la Fondazione Teatro Carlo Felice.Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito, inizieranno alle ore 21 e si svolgeranno nel rispetto delle normative anti-Covid. 

"Avviciniamo le persone al teatro"

"Teatro in Rivoluzione è una straordinaria idea di divulgazione dell’arte – ha detto il sindaco Marco Bucci - Un modo per avvicinare le persone al mondo dello spettacolo. Il Teatro Nazionale di Genova ha reagito in modo propositivo all'emergenza-Covid, ideando un tour bellissimo. All'aperto ci sono meno restrizioni rispetto ai luoghi chiusi. Stiamo cercando di tenere vivo il mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo in una situazione di emergenza e tra mille difficoltà di ogni genere".

"Teatro in Rivoluzione porta l’arte nelle strade e nelle piazze di Genova - ha sottolineato l’assessore alle politiche culturali Barbara GrossoLa cultura ha ripreso a correre, coinvolgendo nuovi segmenti di pubblico. Un’idea vincente che, sono certa, sarà molto apprezzata anche dai giovani". 


Dello stesso avviso Ilaria Cavo, assessore alla cultura di Regione Liguria. "Un importante segnale di ripartenza era già arrivato con la rassegna di drammaturgia contemporanea, ma è con questo progetto itinerante che il Teatro Nazionale di Genova assolve al suo ruolo di teatro pubblico ligure. Ringrazio i Comuni che hanno voluto accoglierlo - ha proseguito - Questo è un progetto che si regge, oltre che sulla proposta artistica, sul rispetto del territorio e sulla preziosa collaborazione tra Teatro Nazionale e Teatro Carlo Felice”.

"Il teatro su ruote è sempre esistito"

"Dalla Barraca di Garcìa Lorca al Carro di Tespi, lo spettacolo su ruote, il teatro itinerante, esiste da sempre, non l’ha inventato nessuno – ha detto Livermore - In questa fase della nostra storia è fondamentale che un teatro pubblico trovi ogni mezzo per andare incontro alla gente, restituendogli la cultura e la bellezza, di cui tanto abbiamo sentito la mancanza durante il lockdown. È una nostra precisa responsabilità, ed è ciò che ci qualifica come società civile". Portare sotto casa dei cittadini liguri l’esperienza dello spettacolo dal vivo, muovendoci agilmente da ponente a levante, è la cosa più bella che potevamo fare".

Il camion si trasforma in un palcoscenico largo 15 metri

Il TIR è un vero camion a rimorchio, capace di trasformarsi in un palcoscenico con scenografie, luci, meccanismi scenici complessi e impianto di amplificazione.Fornito da una ditta specializzata, il camion-teatro da chiuso è lungo 9,25 metri e largo 2,35 metri. Si apre grazie a un complesso sistema idraulico. Il palcoscenico può ospitare quasi tutto: è largo 15 metri e profondo 8,5 metri.

Fra agosto e i primi giorni di settembre, TIR porterà il suo carico di bellezza e cultura nelle piazze di Genova e della Liguria: si parte il 7 agosto alle ore 21 in Piazza della Vittoria con Bastiano e Bastiana di Mozart, diretto da Davide Livermore e coprodotto con la Fondazione Teatro Carlo Felice. Poi il TIR farà altre tappe a Genova e in Liguria, portando altri spettacoli.

TIR - Bastiano e Bastiana


Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito, inizieranno alle ore 21 e si svolgeranno nel rispetto delle normative anti-Covid. 

Grandi attori nel programma

A Bastiano e Bastiana, che sarà presentata in tutte le tappe del TIR, si affianca infatti un variegato programma di spettacoli, proposti da attori affermati: da Paolo Rossi a Elisabetta Pozzi, da Laura Marinoni a Valentina Lodovini e Lella Costa. Ma il TIR sarà anche casa per i giovani artisti del territorio, con recital dedicati alla letteratura comica sulla scorta del successo della recente rassegna Homo Ridens.

Tutte le attività del Teatro Nazionale di Genova sono sostenute da Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Genova, Regione Liguria, Fondazione Compagnia di San Paolo e IREN, che per TIR è anche partner di progetto. 

Gli spettacoli del TIR

Il programma sarà inaugurato da Bastiano e Bastiana, opera cantata e recitata, comica e popolare, scritta da un Mozart adolescente. Tra mari in tempesta, fulmini, capriole, gag, il regista Davide Livermore propone una festa giocosa, perfetta per le serate estive. E’ interpretata da tre cantanti (il tenore Valentino Buzza, la soprano Giorgia Rotolo e il baritono Jorge Eleazar Alvarez Mora) e quattro attori (Simone Barbato, Cristiano Dessì, Sergio Gil e Valentina Virando), accompagnati dal Quintetto d’archi del Teatro Carlo Felice e dal clavicembalo di Aïda Bousselma.

Negli altri spettacoli troviamo Paolo Rossi, accompagnato da una band scatenata, che presenta Pane o libertà. Su la testa. E’ un mix di commedia greca, stand up comedy e commedia dell’arte che secondo lo stesso Paolo Rossi serve a “innalzare le difese immunitarie degli spettatori”.

Elisabetta Pozzi, accompagnata dalle musiche di Daniele D’Angelo, interpreta il monologo Elena di Ghiannis Ritsos, offrendoci un ritratto inaspettato della donna che secondo il mito scatenò la guerra di Troia.

Laura Marinoni sarà la protagonista de La Gilda, che lei stessa ha adattato da “La Gilda di Mac Mahon” di Giovanni Testori: è la storia di una donna appassionata, innocente e colpevole al tempo stesso, che brucia la sua vita nei bassifondi di una Milano anni Cinquanta. Alessandro Nidi al pianoforte dà nuova luce a brani di cantautori come Enzo Jannacci o Leo Ferré.

Tutta casa, letto e chiesa

Da segnalare anche A Woman Left Lonely – Omaggio a Janis Joplin. Maria Grazia Solano, accompagnata dal gruppo musical Supershock, alterna canzoni dal vivo a intensi monologhi, rievocando l’ultimo concerto della leggendaria cantante scomparsa a soli 27 anni.

Scritta da Franca Rame e Dario Fo nel 1977, l’irresistibile e caustica commedia Tutta casa, letto e chiesa ha contribuito a spazzare via, in piena epoca di rivendicazioni femministe, l’immagine remissiva e sottomessa della donna. A portare la pièce sul TIR sarà Valentina Lodovini.

Valentina Lodovini


Anche Lella Costa interpreta un testo sul ruolo della donna, portando in scena La vedova Socrate di Franca Valeri, in cui Santippe, passata alla storia come una donna insopportabile, può finalmente raccontare la verità sulla vita trascorsa insieme al celebre filosofo e al suo amico Platone, e anzi scrivere lei stessa un Dialogo, rivolgendosi proprio alle donne.

Completa il programma del TIR Homo Ridens Medley, due serate di immersione nella letteratura comica, tra reading e musica, a cura di Giorgio Gallione.

TIR - le tappe dal 7 agosto al 5 settembre 2020

GENOVA - Piazza della Vittoria

  • venerdì 7 e sabato 8 agosto
    Bastiano e Bastiana di Mozart
    regia Davide Livermore
  • domenica 9 agosto ore 21
    Pane o libertà - Su la testa
    di e con Paolo Rossi
  • SAVONA Priamar

SAVONA - Priamar

  • mercoledì 12 agosto ore 21
    Bastiano e Bastiana di Mozart
    regia Davide Livermore

GENOVA - Piazza della Vittoria

  • sabato 15 agosto ore 21
    Bastiano e Bastiana di Mozart
    regia Davide Livermore
  • domenica 16 agosto ore 21
    Elena
    di Ghiannis Ritsos, con Elisabetta Pozzi

GENOVA - Villa Bombrini

  • mercoledì 19 e venerdì 21 agosto ore 21
    Bastiano e Bastiana di Mozart
    regia Davide Livermore
  • giovedì 20 agosto ore 21
    La Gilda
    da Giovanni Testori
    di e con Laura Marinoni e Alessandro Nidi al pianoforte
  • sabato 22 agosto ore 21
    Homo Ridens Medley
    a cura di Giorgio Gallione
    con Bettedavis Duo, Paolo Li Volsi, Alessandro Pizzuto
  • domenica 23 agosto ore 21
    A Woman Left Lonely – Omaggio a Janis Joplin
    con Maria Grazia Solano

GENOVA - Fascia di Rispetto di Pra’

  • mercoledì 26 agosto ore 21
    Bastiano e Bastiana di Mozart
    regia Davide Livermore
  • giovedì 27 agosto ore 21
    La Gilda
    da Giovanni Testori
  • venerdì 28 agosto ore 21
    Tutta casa, letto e chiesa
    di Dario Fo e Franca Rame
    con Valentina Lodovini
  • sabato 29 agosto ore 21
    La vedova Socrate
    di Franca Valeri
    con Lella Costa
  • domenica 30 agosto ore 21
    Homo Ridens Medley
    a cura di Giorgio Gallione
    con Lisa Galantini, Giua, Paolo Li Volsi, Alessandro Pizzuto

SANTO STEFANO MAGRA

  • martedì 1 settembre ore 21
    Bastiano e Bastiana di Mozart
    regia Davide Livermore

BUSALLA

  • sabato 5 settembre ore 21
    Bastiano e Bastiana di Mozart
    regia Davide Livermore

 

Paolo Fizzarotti

  Redattore

Giornalista professionista del gruppo Gedi GNN, prima al Gruppo Editoriale L’Espresso/Finegil. In quasi quarant’anni di lavoro in redazione ha scr...

>> continua