Teatro

Teatro a Tolentino: si riparte da Barbara Bouchet Iva Zanicchi

Presentata la stagione teatrale al Don Bosco che ha come filo conduttore la prosa brillante: il primo appuntamento con Corinne Clery, Barbara Bouchet e Iva Zanicchi. Cinque titoli in abbonamento e due fuori abbonamento.

Teatro a Tolentino: si riparte da Barbara Bouchet Iva Zanicchi

La prosa brillante è il filo conduttore della stagione teatrale 2016-17 di Tolentino curata da AMAT e Compagnia della Rancia. Da novembre a marzo il palcoscenico del Cinema Teatro Don Bosco si animerà grazie a interpreti noti e poliedrici, che spaziano tra tv, cinema e teatro, per offrire una fotografia nitida dei nostri giorni: il difficile rapporto genitori-figli, il mondo della terza età - apparentemente semplice e spensierato, in realtà carico di malinconie, passioni, aspettative, insicurezze e paure - il falso perbenismo borghese, la crisi di mezza età.

La stagione si aprirà a novembre con Tre donne in cerca di guai, interpretata da Corinne Clery, Barbara Bouchet e Iva Zanicchi. A dicembre Ettore Bassi, Edy Angellillo, Eleonora Ivone e Giorgio Borghetti sono i protagonisti di L'amore migliora la vita di Angelo Longoni. Si prosegue a gennaio con Arlecchino servitore di due padroni, un classico della commedia dell’arte riletto in chiave contemporanea da Carlo Boso e adattato al protagonista David Anzalone, un attore dalle particolari capacità motorie. A febbraio sarà la volta di Classe di ferro di Aldo Nicolaj, interpretato da Paolo Bonacelli e Giuseppe Pambieri, affiancati da Valeria Ciangottini. La stagione si chiuderà a marzo con I suoceri albanesi, con Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, nuova commedia firmata Gianni Clementi.

Completano l’offerta due appuntamenti fuori abbonamento; a dicembre sarà la volta del musical: il Centro Teatrale Sangallo presenta una versione dei Miserabili; a gennaio il regista e coreografo brasiliano Alexsandro Araujo Guerra presenterà Sacre, la sua personale versione della Sagra della Primavera di Igor Stravinskij, un approccio contemporaneo a un’opera che, anche nell’era tecnologica, continua a scuotere le nostre emozioni più profonde. A gennaio riprende infine la rassegna A teatro con mamma e papà. La campagna abbonamenti si aprirà il 4 novembre con la prelazione per i vecchi abbonati e si protrarrà fino al 17 novembre.

Francesco Rapaccioni

  EX-REDATTORE di MACERATA

Francesco ha tre manie che rasentano la compulsività: viaggi , teatro e libri. Visto così, non si direbbe che da vent'anni è uno stimatissimo giorn...

>> continua