Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Sport e teatro, un binomio vincente

Storie straordinarie e grandi nomi al Festival dello Sport, diretto da Serena Sinigaglia: le attività “escono” dalle sale e aggregano il quartiere.

Sport e teatro, un binomio vincente

Ieri la notizia della chiusura del Teatro Ringhiera di Milano, a partire dal prossimo 3 ottobre.
Ma questo non ferma ATIR, che intanto prosegue con entusiasmo nelle sue attività. La prossima è Il festival dello sport, dall’11 al 14 maggio a Milano: quattro giorni di spettacoli, incontri, giochi e tornei.
 

Ogni anno un Festival a tema

Già da qualche anno ATIR propone infatti un festival a tema; tra gli argomenti “topici” ci sono stati la Costituzione, la città di Milano e, nel 2016, il Queer. Quest’anno l’argomento è particolarmente energizzante: lo sport.
Il teatro sarà dunque aperto tutto il giorno - ma non solo
: le attività “usciranno” dalla sale per proseguire nel piazzale, chiamato dagli abitanti del quartiere “La piana”. Un momento atteso e partecipato, su temi attuali e di interesse sociale.  

Lo sport, tema “inclusivo”

Ma in cosa, tecnicamente, sport e teatro si connettono?

Da sempre ATIR si muove su temi di inclusione e su temi sociali: e in fondo, cosa c’è di più sportivo dell’atto sportivo accomunato al gesto teatrale?”,

ci spiega Mila Boeri, assistente alla direzione artistica e organizzativa.

Vogliamo da sempre qualità e che siano temi nazional-popolari: facciamo un grande lavoro di ricerca e troviamo le storie migliori. Speriamo che le condizioni climatiche ci aiutino, perché il cuore del progetto è avere un teatro all’aria aperta! Abbiamo in mente di fare proprio tornei, tipo registi contro attori”,

continua Mila.

Quattro giorni intensi, spazio anche per riflessioni importanti: dal business che stronca la sana competizione al tifo “malato”, sino alle soluzioni concrete contro questi cattivi esempi.
Il programma tocca in modo armonico gli sport più amati: dal tennis alla pallavolo, dall’atletica al ciclismo, passando per la boxe.

Grandi nomi e grandi storie

Suzanne Lenglen, prima donna professionista del tennis, che ha avuto il merito - e il coraggio - di portare questo sport da svago dell’alta società a sport aperto tutte le classi sociali. Sempre in tema tennistico sarà ospite anche Gianni Clerici, “voce” delle telecronache dai campi e uno dei maggiori esperti di tennis del mondo. E, ancora, il reading teatrale di Open, il vendutissimo libro sulla vita di André Agassi, che ha folgorato milioni di lettori.

Presente anche il grande Federico Buffa, il cantastorie di SKY, giornalista e telecronista sportivo, intervistato qualche mese fa proprio da noi di Teatro.it (leggi l'intervista).
Tra i campioni presenti Jennifer Isacco, medaglia olimpionica nella disciplina del Bob a due e Cavaliere al merito della Repubblica e Andrea Zorzi, “Zorro”: il pallavolista due volte campione del mondo salirà per la prima volta sul palco per raccontare la sua grande avventura… a rete.

Ciclisti (e cicliste) storici

Quando si parla di bicicletta, non può mancare la storia di Marco Pantani, campione dalla carriera straordinaria.
E, tra le tante meravigliose storie di sport, anche quella forse non così conosciuta di Alfonsina Strada, prima e unica donna a partecipare al Giro di Italia nel 1924. Arrivò ultima, ma più di 60 uomini non avevano retto alla fatica. Lei era caduta, aveva subito fischi, insulti, volgarità, ma aveva compiuto un’impresa: 3613 km, restando in sella dalle nove alle diciassette ore.

Per i più “pratici”

Attrezzature sportive, campi di calcetto e pallavolo liberi e gratuiti, oltre che una lezione di yoga aperta a tutti. Nella giornata di sabato, ci sarà inoltre una postazione per il gioco degli scacchi, sia da tavolo che da esterno: forse l’attività meno cardiovascolare, ma che sicuramente attiva il cervello.
(In caso di pioggia gli eventi sulla Piana verranno annullati o, ove possibile, si svolgeranno nella sala adiacente agli uffici).
 

Biglietti
prezzo unico 12€  -  Carnet 2 ingressi: 18€  -  Spettacolo “Figurini”: adulti 12€ / bambini 6€
Per info, date, orari e acquisto biglietti consultare la Pagina del Teatro.

 

Michela Pigola

  Redattore

Milanese d'adozione, amo i fumetti e il teatro, soprattutto se ci sono commistioni e trasposizioni. Ho perso 7 diottrie per i troppi libri letti, ma ...

>> continua