Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Sergio Blanco per la prima volta al Vie Festival

Apre la 14° edizione del VIE FESTIVAL Sergio Blanco, drammaturgo e regista di origine uruguaiane, con “El bramido de Düsseldorf”, in scena in prima nazionale l’1 e 2 marzo al Teatro Storchi di Modena.

“El bramido de Düsseldorf” di Sergio Blanco
“El bramido de Düsseldorf” di Sergio Blanco

VIE Festival ospita il giovane e talentuoso Sergio Blanco, drammaturgo e regista d’origine uruguaiana, francese d’adozione, in scena 1 e 2 marzo al Teatro Storchi di Modena, in prima nazionale con El bramido de Düsseldorf, un vertiginoso gioco teatrale sui temi della morte, dell’amore, dell’autofinzione e dei limiti dell’arte.

"El bramido de Düsseldorf": amore, morte, Dio e arte

Sergio Blanco, considerato una rivelazione della drammaturgia contemporanea, arriva per la prima volta in Italia, al VIE Festival con un lavoro di cui cura drammaturgia e regia, dirigendo tre straordinari artisti, Gustavo Saffores, Walter Rey e Soledad Frugone.

El bramido de Düsseldorf (Il bramito di Düsseldorf), testo scritto nel 2016, è la storia del viaggio di un autore teatrale a Düsseldorf, città in cui il protagonista arriva per realizzare un progetto (ma non sapremo mai con certezza di cosa si tratti) e dove si trova ad affrontare la morte del padre ricoverato in una clinica. 
 

“El bramido de Düsseldorf”


Tre sono le ipotetiche ragioni per cui lo scrittore si trova a Düsseldorf, che progressivamente si intrecceranno in un vertiginoso gioco teatrale: la partecipazione all’inaugurazione di una mostra su Peter Kürten, il serial killer tedesco dell’inizio del XX secolo, conosciuto con il soprannome di “vampiro di Düsseldorf”; la firma di un contratto come sceneggiatore di film porno per una delle più grandi società di produzione cinematografica europea; e/o, infine, la scelta di andare avanti con la conversione al giudaismo attraverso la circoncisione nella famosa sinagoga di Düsseldorf. 

Lo spettacolo affronta il tema relativo alla morte del padre – parte essenziale della storia, ma anche i limiti dell’arte, la rappresentazione della sessualità e la ricerca di Dio. Lo spettacolo in spagnolo sovratitolato in italiano e in inglese.
 

Sergio Blanco

Sergio Blanco

Drammaturgo e regista teatrale di origine franco-uruguaiana Sergio Blanco, attualmente residente a Parigi, trascorre la sua infanzia e adolescenza a Montevideo. Dopo aver studiato filologia classica e regia alla Comédie Française, si dedica alla scrittura e alla regia teatrale.

Dal 2008, è uno dei registi di COMPLOT (Contemporary Performing Arts Company).  
Tra i numerosi premi e riconoscimenti ricevuti per le sue opere: l’Uruguayan National Drama, il Drama Award della città di Montevideo, il National Theater Fund Award, il Florencio Sanchez Award come miglior drammaturgia, l’International Casa de las Americas Award e il Theater Awards come miglior testo in Grecia. Nel 2017, lo spettacolo Tebas Land riceve il prestigioso premio British Off West End Award a Londra. 
I suoi testi infatti, oltre a essere pubblicati e messi in scena nel paese d’origine, sono tradotti in diverse lingue e pubblicati in vari paesi. Negli ultimi anni, gli spettacoli di Blanco hanno debuttato in Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Italia, Grecia, Svizzera, Lussemburgo, USA, Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Cuba, Messico e Perù.

In parallelo al suo lavoro di drammaturgo e regista, Blanco porta avanti un’intensa attività accademica con seminari, workshop e conferenze, in diverse università e istituti culturali in Europa e America Latina.
 

Tutte le notizie del VIE FESTIVAL nella Sezione dedicata.
 

Valentina Scocca

  Redattore

Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Discipline Teatrali, Facoltà di Lettere e Filosofia, presso l’Università degli St...

>> continua