Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Presentata a Venezia la nuova stagione della Fondazione Bru Zane

La fondazione italo francese presenta la sua settima stagione di concerti ed opere

Presentata a Venezia la nuova stagione della Fondazione Bru Zane

E' stata presentata presso il Palazzetto della Fondazione Bru Zane - Centre de musique romantique française, l'attività artistica per la stagione 2015-2016, che prende avvio da giugno per concludersi nella primavera 2016, e pur avendo il suo naturale epicentro in Venezia, sede della fondazione italo-francese, si diffonderà per numerosi altri centri italiani ed europei. Quello presentato è senza dubbio un programma ambizioso, che prevede innumerevoli concerti sinfonici e da camera, ed alcune opere; nonché progetti didattici rivolti alle scuole del Veneto, eventi musicali pensati per le famiglie, un ciclo di conferenze, convegni, e naturalmente la pubblicazione di testi musicologici e di produzioni discografiche. L'intendimento è sempre quello di proseguire il lavoro di riscoperta e diffusione del romanticismo francese -con qualche puntata negli immediati suoi prodomi e nelle successive propaggini novecentesche- incontrando nel cammino autori e lavori più o meno meno noti.

I due musicisti sui quali verrà focalizzata l'attenzione saranno stavolta Édouard Lalo (1823-1892), noto autore della Sinfonia spagnola e del melodramma Le roi d'Ys, ma anche uno dei rinnovatori del repertorio cameristico francese, ed il violinista Benjamin Godard (1849-1895), pupillo di Henry Vieuxtemps, che nella breve sua vita ebbe comunque modo di lasciare un segno del suo talento come compositore strumentale ed operistico, ma soprattutto quale inventore di piacevole musique de  salon. Il festival dedicato a Lalo si terrà a Venezia dal 26 settembre al 10 novembre 2015; quello dedicato a Godard dal 9 aprile al 15 maggio 2016.

Altri eventi di notevolissimo interesse riguardano direttamente il teatro d'opera. A febbraio 2016, in pieno Carnevale veneziano, verrà rappresentata al Teatro Malibran la “opéra-bouffe” Les Chevaliers de la Table ronde di Hervé (pseudonimo di Florimond Ronger), in collaborazione con il Teatro La Fenice. E' una nuova produzione concepita dalla compagnia francese Les Brigands diretta da Cristophe Grapperon, con l'allestimento a cura di di Pierre-André Weitz. Per inciso, sempre in occasione del Carnevale, verrà proposta anche una serata tutta dedicata al tema delle fiabe, intitolata “C’era una volta…”, con arie e duetti di Massenet, Lecocq, Offenbach, Viardot. Per quanto riguarda l'attività fuor d'Italia, all'Opera di Montpellier a luglio e all'Auditorium Radio France di Parigi a marzo 2016 sarà presentata La jacquerie di Lalo; al Prinzregententheater di  Monaco di Baviera a fine gennaio, e all'Opéra Royal de Versailles ai primi di febbraio 2016 verrà dato il melodramma Dante di Godard. Due lavori dal medesimo librettista, Éduard Blau.

Le pagine più interessanti riemerse nel lavoro di ricerca musicologica svolto sinora, saranno infine riproposte in occasione della quarta edizione del “Festival Palazzetto Bru Zane à Paris”, dal 3 al 9 giugno 2016, che si aprirà al Théâtre des Champs Élysées con il melodramma Olympie di Spontini.

Tutte le informazioni inerenti l'attività 2015-2016 della Fondazione sono consultabili nel sito www.bru-zane.com

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua