Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Omaggio a Bayle e Nancarrow nel II Festival di Musica Contemporanea a Cagliari

Omaggio a Bayle e Nancarrow nel II Festival di Musica Contemporanea a Cagliari

Viaggio nella musica del nostro tempo per un duplice omaggio all'arte acusmatica di François Bayle (classe 1932), allievo di Olivier Messiaen, Pierre Schaeffer e Karlheinz Stockhausen, già responsabile del GRM, inventore dell'Acousmonium e fondatore dello Studio Magison (uno spazio di ricerca, composizione e scrittura) e - nel centenario della nascita – allo statunitense Conlon Nancarrow, autore dei celeberrimi Studi per Pianola meccanica con il II Festival di Musica Contemporanea in programma a Cagliari, nell'aula magna della Facoltà di Scienze della Formazione (in via Trentino) dal 18 al 21 settembre 2012. Tra lezioni/ concerto impreziosite dall'ascolto di brani dei due compositori e performances in acustico accanto ai concerti acusmatici, con prime esecuzioni assolute di partiture appositamente commissionate e ispirate all'opera di Nancarrow, pioniere della sperimentazione su strumenti meccanici e creatore di virtuosistiche e vertiginose polifonie ritmiche, la seconda edizione della kermesse a cura degli Amici della Musica di Cagliari (in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Cagliari e con la direzione artistica di Lucio Garau) offre un'interessante panoramica sui nuovi territori sonori tra Novecento e Terzo Millennio, tra la musique concrète di Schaeffer e le pagine di autori contemporanei.

A dare il la al II Festival di Musica Contemporanea sarà martedì 18 settembre dalle 19 la conferenza/ concerto nell'aula magna della Facoltà di Scienze della Formazione (Corpo Aggiunto – ingresso in via Trentino) di Cagliari con gli interventi di Antonio Trudu (docente di Storia della Musica e Trattamento informatico dei linguaggi musicali presso l'Ateneo cagliaritano, con all'attivo un'intensa attività di ricerca incentrata sulla musica del '900, collaboratore de “Il Giornale della Musica”, “Musica/Realtà”, “Österreichische Musikzeitschrift” etc.), del compositore francese di musica acusmatica Bernard Fort e del pianista e compositore cagliaritano Lucio Garau. Teoria e pratica della musica elettroacustica e dell'arte acusmatica – con esempi tratti dall'opera di François Bayle e Conlon Nancarrow – per un intrigante percorso tra le sonorità del XX e XXI secolo e le nuove frontiere della tecnologia, con il ventaglio di possibilità offerte dall'elettronica per la sperimentazione, la fantasia e l'espressione artistica dei compositori d'oggi.
La kermesse entrerà poi nel vivo da mercoledì 19 settembre con un ciclo di doppi concerti, rispettivamente alle 19.30 e alle 21.30, sempre nell'aula magna della Facoltà di Scienze della Formazione: riflettori puntati mercoledì 19 alle 19.30 su Matthijs Koene (Flauto di Pan), Manfredi Clemente (regia del suono) e Francesco Giomi (Live electronics) per un programma che accosta i recentissimi Tre Studi di Lucio Garau (per Flauto di Pan ed elettronica) all'opera “You Think You Know Me” di Danny de Graan e al “Solo” di Karlheinz Stockhausen nonché a “Faux Bourdon” di Daan Manneke - con identico organico - per concludersi con “Qplay” di  Francesco Giomi (per Live electronics). Seguirà sempre mercoledì 19 dalle 21.30 il concerto acusmatico di Manfredi Clemente, a partire da “Tremblement de terre très doux” di François Bayle, per continuare con tre prime esecuzioni di partirture scritte ad hoc: “Narrow Nancarrow” di Giovanni Mancuso, “Progressões do Tempo” di Miguel Azguime e – di Francis Dhomont - “Machin de machine”.
Omaggio a Conlon Nancarrow (a 100 anni dalla nascita del compositore statunitense, trasferitosi negli Anni Quaranta - a causa delle proprie idee politiche - in Messico, dove scrisse le pagine più significative e originali della sua musica e portò avanti le sue ricerche sugli strumenti e l'esecuzione musicale) giovedì 20 settembre alle 19.30 con Rex Lawson alla Pianola meccanica, in un assolo interamente dedicato ai celebri “Studies” dell'artista americano. Si aprirà con “Eros bleu” e la prima italiana de “La Fin du bruit” (tratti da Erosphère) di François Bayle invece il concerto acusmatico di Lucio Garau (giovedì 20 settembre alle 21.30) tra la prima esecuzione assoluta di “Nancarrow” di Dieter Kaufmann e la prima italiana di “Suite palenque Fractale” di Bernard Fort e a chiudere la serata, ancora di François Bayle, le suggestioni di “Sensations”.
Sarà invece il violino di Karin Hellqvist a tracciare un intrigante itinerario, venerdì 21 settembre alle 19.30 da “Femte Strängen” di Henrik Strindberg a “…när korpen vitnar” di Malin Bång, all'inedito “Down” (per violino ed elettronica) del poliedrico artista svedese Johan Svensson, ai “Tre Studi” (sempre per violino ed elettronica) del cagliaritano Andrea Saba fino a una partitura classica della musica del Novecento come “Sequenza VIII” di Luciano Berio. Suggellerà il II Festival di Musica Contemporanea degli Amici della Musica di Cagliari, sempre venerdì 21 settembre dalle 21.30 il concerto acusmatico di Bernard Fort (regia del suono) con la prima esecuzione di “Corpo verso l’alto” di Arturo Moya Villen, poi spazio a “S’inseguono” di Manfredi Clemente e infine, ancora di François Bayle, “Eros noir” e “Toupie dans le ciel” (da Erosphère).

Biglietti: 3 euro
INFO: Amici della Musica–CAGLIARI,  tel. 070.488502  -  www.amicidellamusicadicagliari.it

 

                                           **************************************************************** 

AMICI DELLA MUSICA DI CAGLIARI/ STAGIONE CONCERTISTICA 2012

II FESTIVAL DI MUSICA CONTEMPORANEA

Aula Magna/ Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Cagliari
18-21 SETTEMBRE 2012

                                            PROGRAMMA: 

martedì 18 settembre ore 19
Conferenza / Concerto

RELATORI
Lucio Garau
Antonio Trudu
Bernard Fort

con esempi musicali tratti dall'opera di Francois Bayle e Conlon Nancarrow

 

mercoledì 19 settembre
I concerto - ore 19.30
Matthijs Koene (flauto)
Francesco Giomi (live electronics)
Manfredi Clemente (trattamento del suono)

Programma:
Lucio Garau - 3 Studi (Flauto di Pan ed elettronica)*
Danny de Green - You Think You Know Me (Flauto di Pan ed elettronica)**
Karlheinz Stockhausen - Solo (Flauto di Pan ed elettronica)
Daan Manneke -  Faux Bourdon **
Francesco Giomi - Qplay (Live electronics)*

*********
II concerto - ore 21.30   (concerto acusmatico)

Manfredi Clemente (regia del suono)

Programma:
Francois Bayle - Tremblement de terre très doux
Giovanni Mancuso - Narrow Nancarrow *
Miguel Azguime - Progressões do Tempo *
Francis Dhomont - Machin de machine *


giovedì 20 settembre
I concerto - ore 19.30
Rex Lawson (pianola)

Programma:
Conlon Nancarrow - Studies
L'inizio    1 (1951)
Boogie-Woogie 1:   3d, 3a (1948)
Tempo Canons:   14 (1948-60)
Boogie-Woogie 2:   11 (1948-60)
Glissando    25 (1948-60) , 43 (1970), 7 (1948-60)
Accelerazione   27, 21 (1948-60)
----
Chiarezza:    26, 5, 6, 12 (1948-60)
Pianola Concerto   49b (1988)
Una costruzione perfetta  37 (1965-1969)

*******
II concerto - ore 21.30    (concerto acusmatico)
Lucio Garau (regia del suono)

Programma:
François Bayle - Eros bleu (Erosphère)
François Bayle - La Fin du bruit (Erosphère) **
Dieter Kaufmann – Nancarrow *
Bernard Fort - Suite palenque Fractale **
François Bayle – Sensations **


venerdì 21 settembre
I concerto - ore 19.30
Karin Hellqvist (violino)

Programma:
Henrik Strindberg - Femte Strängen **
Malin Bång - …när korpen vitnar
Johan Svensson – Down (per violino ed elettronica) *
Andrea Saba - Tre Studi (per violino ed elettronica) *
Luciano Berio - Sequenza VIII

*******
II concerto - ore 21.30   (concerto acusmatico)
Bernard Fort (regia del suono)

Programma:
Arturo Moya – Corpo verso l'alto *
Manfredi Clemente – S'inseguono *
François Bayle – Eros noir (Erosphère)
François Bayle - Toupie dans le ciel (Erosphère)


* prima esecuzione assoluta (opera commissionata dal Festival di Musica Contemporanea e ispirata alla musica di Conlon Nancarrow)

** prima esecuzione italiana
 

Anna Brotzu

  Redattore

...

>> continua