Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Teatro

Novità al TSA: arriva il cabaret

Per la prima volta, in oltre 50 anni di storia, al Teatro Stabile d'Abruzzo sono in cartellone spettacoli di cabaret. Beneamini del pubblico come Riccardo Rossi, Dado e Maurizio Battista, durante l'arco di 5 mesi, si alterneranno sulle scene aquilane con nomi noti della prosa quali Eros Pagni, Luca Barbareschi e Alessandro Preziosi e con gli artisti del musical della Compagnia dell'Alba.

Novità al TSA: arriva il cabaret

Partirà il prossimo 10 novembre la nuova stagione del Teatro Stabile d’Abruzzo. E lo farà con un’anteprima nazionale che è anche una novità per il cartellone del teatro aquilano: con lo spettacolo “Così Rossi che più Rossi non si può”, Riccardo Rossi, all’Auditorium della Guardia di Finanza, farà un sunto dei suoi 20 anni di carriera con ritratti di persone e situazioni analizzate nel suo modo visionario e dissacrante, quasi grottesco
E’ la prima volta che il TSA, in più di 50 anni di attività, accoglie la comicità cabarettistica. E il caso non rimarrà isolato, infatti nel corso dei mesi si susseguiranno anche altri momenti di ilarità.

Questo genere di spettacolo è stato introdotto per rispondere alla richiesta, fatta all’ente, di maggior leggerezza, ha detto la presidentessa Nathalie Dompé, nel corso della conferenza stampa che si è svolta mercoledì scorso e nella quale, cosa insolita per la storia del TSA, era assente il direttore artistico Alessandro D’Alatri, impegnato a girare il suo nuovo film, il quale si è però premurato di mandare un video-messaggio nel quale ribadiva il suo interesse per il settore comico.

La presenza di comici in cartellone, provenienti tutti dal cabaret di area romana, si deve però anche alla collaborazione con Roberto Santini il quale già il 15 giugno scorso aveva portato a L’Aquila “Cuore comico live” con i volti dei principali programmi tv del settore cabarettistico che saranno presenti anche al TSA. Aquilano d’adozione, Santini (che per molti anni a Roma ha fatto tantissime organizzazioni: dalle serate estive romane, all’ombra del Colosseo, ai teatri, Brancaccio, Brancaccino…) presenta il suo contributo artistico dicendo che “Come tutte le cose belle nascono così: per caso. Io ho fatto una programmazione il 15 giugno al teatro Ridotto. E’ stata una serata bellissima, una kermesse di comicità veramente molto molto bella. E da lì è nato, per scherzo, ‘Perché non facciamo qualcosa in collaborazione con il Teatro Stabile?’ E è nata questa collaborazione.
E anticipa: “È una prova, vediamo come va. Se è una stagione che andrà sicuramente bene, che avrà successo, magari vedremo di fare qualcosa anche nel periodo estivo e nella stagione successiva.”

Il 15 e 16 dicembre, al Ridotto del Teatro Comunale ci sarà, quindi, Dado, con la sua irresistibile satira che, in “Canta la notizia”, rielaborando la cultura dei menestrelli attraverso la tecnologia dei social network, propone sketch-notizia ironici, e implicitamente critici, su temi d’attualità. Riflessioni sulla vita quotidiana animeranno “Tre per una notte”, tra amore e non-sense, con Mr Phino, Luciano Lembo e Massimo Bagnato, nello stesso luogo il 23 e 24 febbraio 2017.

Tra l’uno e l’altro, ci saranno due tipi differenti di commedia. Prima “Vacanze rumene” regia di Stefano Sarcinelli, messa in scena dai cabarettisti Fabrizio Gaetani, Christian Generosi e Mauro Bellisario, sul tema della crisi del lavoro e dello sfruttamento dello straniero, che sarà in scena il 12 e 13 gennaio 2017, sempre al Ridotto e, poi, il 26 e 27 del mese, nello stesso posto, la commedia borghese “Anatra all’arancia”, con tematica l’adulterio, della quale Luca Barbareschi è il traduttore in italiano, il produttore e il regista, nonché l’interprete insieme a Chiara Noschese, Gianluca Gobbi ed Ernesto Mahieux.
A seguire, “Che sarà? Bo!, il nuovo spettacolo di Maurizio Battista, sarà sul palco dell’Auditorium della Guardia di Finanza il 23 marzo.

Gli affetti, la menzogna e il fallimento negli affari, sono trattati dei drammi “China doll. Sotto scaccodiretto da Alessandro D’Alatri e Per ciò che è stato”, scritto e diretto da Mauro Santopietro. Il primo, interpretato da uno dei più raffinati interpreti del teatro di prosa italiana, Eros Pagni, e da Roberto Caccioppoli, co-prodotto da TSA e Casanova Teatro di Luca Barbareschi, che è anche il traduttore del testo di David Mamet, sarà a L’Aquila il 24 e 25 novembre al Ridotto del Teatro Comunale. Il secondo, prodotto solamente dal TSA, ha negli interpreti Mauro Santopietro, Alessia Giangiuliani e Antonello Fassari ed è atteso nello stesso teatro per il 27 e 28 aprile 2017, in chiusura di stagione.

Un cartellone che si presenta, quindi, variegato, adatto ad un pubblico di ogni tipo e gusto. Non mancheranno, infatti, neanche il musical, ormai appuntamento fisso al TSA, stavolta con la nuova co-produzione con la Compagnia dell’Alba, “Tutti insieme appassionatamente”, regia di Fabrizio Angelini, sulla storia di Maria e della famiglia von Trapp, in scena il 06 e 07 dicembre al Ridotto del Teatro Comunale e il ‘classico’ shakespeariano con la tragedia romantica, “Romeo e Giulietta”, co-prodotto da TSA e Khora.Teatro, regia di Andrea Baracco, con Alessandro Preziosi nel ruolo di Mercuzio e Lucia Lavia e Antonio Folletto nei personaggi del titolo. Saranno in scena, insieme al resto del cast, il 07 marzo nell’Auditorium della Guardia di Finanza di L’Aquila.
A tutto ciò, andranno aggiunti 5 spettacoli di teatro-ragazzi.

 

Annalisa Ciuffetelli

  EX-REDATTORE di DELL'AQUILA

Ha conseguito due lauree magistrali: "Lingue e letterature straniere - indirizzo: storico-culturale" (2004) e "Storia dell'arte e del teatro" (L....

>> continua