Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

IN & OFF a Napoli - Gli spettacoli della settimana dal 9 al 15 Maggio

In scena alla Sala Ridotto del Teatro Mercadante, Signorina Else di Schnitzler, regia di Alberto Oliva. Al NEST, Valerio Binasco firmerà la regia di John e Joe. Al Nuovo Teatro Sanità, Sonata napoletana per topi e bambini di Michele Danubio

IN & OFF a Napoli - Gli spettacoli della settimana dal 9 al 15 Maggio

Alla Sala Ridotto del Teatro Mercadante dal 10 al15 maggio, sarà in scena Signorina Else, da Arthur Schnitzler per la traduzione di Enrico Groppali, regia Alberto Oliva, con Federica Sandrini. Dramma della solitudine e dell'indecisione, il testo di Schnitzler scritto nel 1924, con la sua grande forza espressiva dimostra una straordinaria attualità. La giovane protagonista incarna tutte le incertezze di una società in crisi, quella mitteleuropea tra le due guerre mondiali, non distante dalla nostra, viziata da un recente boom economico che ha consentito a tutti di rivedere al rialzo le proprie aspettative e che adesso, divorato dalla speculazione finanziaria e dalla crisi di valori, chiede a tutti di rivalutare le proprie aspettative di vita.

Al NEST, solo per il 14 e 15 maggio, Valerio Binasco firmerà la regia dello spettacolo, tratto da un testo di Agota Kristof, John e Joe. Con tenerezza la penna intelligentissima di Agota Kristof ritrae i suoi clochard smontando nella loro metafora la serietà dell'economia mondiale. Una sorridente storia di crudeltà insensate, capitali e rovine, che prende sostanza nell'affiatamento ventennale tra la regia di Valerio Binasco e le interpretazioni di Nicola Pannelli e Sergio Romano.

Dal 13 al 15 maggio al Nuovo Teatro Sanità, andrà in scena Sonata napoletana per topi e bambini di Michele Danubio, con gli allievi del laboratorio teatrale del Nuovo Teatro Sanità e con la partecipazione di Laura Borrelli. C’era una volta Napoli, una città tanto bella quanto sfortunata, dove i topi imperversano anche nelle stanze del potere, dove i politici facevano razzia peggio dei topi stessi e dove si chiede ai santi o ai Pulcinella di poter essere salvati. C’era una volta una città che smarrisce ogni ragione e con essa il suo cuore, che mette a rischio i suoi figli.

Al Nuovo Teatro Sancarluccio l’11 maggio, Mirko Di Martino porterà in scena con Riccardo Polizzy Carbonelli e Titti Nuzzolese, il reading, Frida Kahlo - Lettere d’amore e di dolore. Uno spettacolo che racconta i dipinti di Frida a partire dalle sue lettere, oppure, al contrario, la vita di Frida a partire dai suoi dipinti. Un ritratto lontano dall'agiografia, della donna che riuscì a imporre un'immagine pubblica diversa da quella privata, un'artista che elaborò la sua cifra stilistica con lentezza e in maniera non del tutto consapevole.

In scena solo per il 13 maggio al Teatro San Ferdinando, Angela Luce sarà interprete del recital Napoli in Luce.  Angela Luce ritorna al suo pubblico nel teatro che l’ha vista nascere come attrice nella gloriosa compagnia di Eduardo De Filippo. Un spettacolo che si snoderà tra i ricordi dei  tanti incontri importanti della sua vita, accompagnati alle canzoni del suo repertorio classico, oltre all’interpretazione di celebri brani che la Luce proporrà in pubblico per la prima volta.

Fino al 15 maggio, al Teatro Diana, Io e Napoli di e con Gino Rivieccio. Un personalissimo recital in cui Rivieccio ripercorre la sua storia umana ed artistica attraverso il legame viscerale e particolarissimo con Napoli. 

Tutti gli appuntamenti del week-end sono QUI.

Roberto Santini

  Redattore

...

>> continua