Teatro

Monza: Angela Finocchiaro apre la nuova stagione del Teatro Manzoni

Angela Finocchiaro, Gianfelice Imparato, Carolina Rosi, Maria Amelia Monti, Giulio Scarpati, Valeria Solarino, Alessandro Benvenuti, Lucia Poli, Milena Vukotic, Ennio Fantastichini, Iaia Forte tra i protagonisti della nuova stagione teatrale del Teatro Manzoni di Monza.

La stagione 18/19 del teatro Manzoni di Monza
La stagione 18/19 del teatro Manzoni di Monza © Teatro.it

Presentato il cartellone 2018/2019 del Teatro Manzoni  di Monza, che è dedicato alla Commedia in tutte le sue declinazioni, tutte accomunate dalla qualità artistica. Un’offerta teatrale varia e articolata che propone classici immortali del teatro come Molière ed Eduardo, preziosi adattamenti per la scena di testi letterari tra cui Aldo Palazzeschi e Agata Christie e testi di nuova drammaturgia.

La prima parte della stagione

La stagione si apre il 15 novembre con il nuovo spettacolo di Angela Finocchiaro, Ho perso il filo: l’attrice, nei panni di Teseo, pronta ad affrontare il Minotauro, si rivela un’eroina pasticciona e anticonvenzionale, che cade, si perde, affronta e supera ostacoli inaspettati prima di ritrovare l’uscita dal Labirinto. 
Dal 29 novembre la Compagnia di Luca di Filippo torna a Monza per mettere in scena un altro dei capolavori di Eduardo: Questi fantasmi, con la regia di Marco Tullio Giordana. La vicenda tragicomica, immersa nell’allegria del naufragio, come l’avrebbe definita Ungaretti, di Pasquale Lojacono e della moglie Maria, interpretati da Gianfelice Imparato e Carolina Rosi.

A seguire, dal 13 dicembre, l’adattamento teatrale, realizzato da Ugo Chiti, del romanzo Le sorelle Materassi di Aldo Palazzeschi. Milena Vukotic, Lucia Polie Marilù Prati, tra nonsense e giochi di parole, interpretano le famose sorelle incapaci, per un malriposto senso del dovere, di dire di no al giovane nipote scapestrato.

La seconda parte della stagione

Apre il 2019, dal 31 gennaio, Miss Marple - Giochi di prestigio. Edoardo Erba ha adattato il famoso romanzo, dal titolo omonimo, di Agatha Christie,  per creare una commedia contemporanea con l’interpretazione brillante di Maria Amelia Monti e la regia di Pierpaolo Sepe.

Dal 21 febbraio Alessandro Benvenuti è Arpagone ne L’avaro di Molière. L’adattamento e la regia sono di Ugo Chiti. La commedia è un classico immortale e, attraverso un personaggio amaro, ma nel contempo comico inconsapevole e irresistibile, riesce a raccontarci anche il presente senza bisogno di trasposizioni. 
A seguire, dal 14 marzo, Tempi nuovi, scritto e diretto da Cristina Comencinie interpretato da due attori straordinari come Iaia Forte ed Ennio Fantastichini. Nella pièce lo sconvolgimento dei tempi nuovi con i suoi mutamenti e le sue contraddizioni tra tecnologia e rapporti umani, viene restituito con puntualità e ironia.

Dal 28 marzo, Giulio Scarpati e Valeria Solarino, sono Alceste e Céliméne nel Misantropo di Molière, con la regia di Nora Venturini. La storia, secondo il grande attore francese Louis Jouvet, di un uomo che vuole avere un incontro decisivo con la donna che ama e che alla fine di un intera giornata non ci è riuscito…
Chiude la stagione, il 4 aprile, Le prenom, con la regia di Antonio Zavatteri, piècefrancese scritta da Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patellière, già portata sullo schermo cinematografico, sia in Italia che in Francia. Una commedia scoppiettante ricca di colpi di scena, ma anche attenta alle nevrosi e ai comportamenti di una generazione.


Per info, date e orari degli spettacoli vai alla stagione completa del teatro Manzoni di Monza.

 

Enzo Gentile

  Redattore

Enzo Gentile è ossessionato da anni dal dilemma ‘Gentile di nome o di fatto ?’ Vorrebbe esserlo solo di nome, ma spesso non gli riesce. Appas...

>> continua