Teatro

Molto Sudore per Nulla: la commedia sull'ironia femminile di Ketty Roselli

Al Teatro Brancaccino di Roma dal 22 novembre al 2 dicembre. Sul palco anche il musicista Antonio Nasca

Molto Sudore per Nulla: la commedia sull'ironia femminile di Ketty Roselli

Per “Spazio del Racconto”, la rassegna di drammaturgia contemporanea 2018/2019 giunta alla sua IV edizione, il Teatro Brancaccino di Roma presenta lo spettacolo Molto Sudore per Nulla, scritto e interpretato da Ketty Roselli con la partecipazione del pianista Antonio Nasca e in scena dal 22 novembre al 2 dicembre. 

L’ironia dell’universo femminile

Molto Sudore per Nulla è un concentrato di ironia e autoironia che vede come protagonista assoluto tutto l’universo femminile perché le donne, si sa, sono grandi esperte di humour.  
Nello spettacolo saranno ripresi diversi monologhi comici, sketch, vari personaggi provenienti dal fortunato programma radiofonico Il Ruggito del Coniglio e una carrellata di figure femminili buffe, surreali, comiche e stravaganti.

Il tutto sarà intervallato da contributi video e brani eseguiti dal vivo, accompagnati dal pianista Antonio Nasca, con cui l’attrice collabora da anni e che questa volta sarà anche una fantastica spalla. Sulla scena, quindi, un grande repertorio comico che ha segnato nel corso degli anni la carriera di questa artista poliedrica esperta di danza, teatro e canto.

Ridere per riflettere

Lo spettacolo è un’occasione per esplorare in maniera umoristica le donne senza dimenticare tutto quello che le caratterizza: isterie, insicurezze, passioni, amore, sesso, lavoro, voglia di riscatto e molto altro. Un modo intelligente e diverso per cercare di comprendere un po’ di più il mondo rosa attraverso storie leggere di dinamica quotidianità, reali e surreali che consentono di riflettere ridendo. 

“Questo spettacolo – spiega Ketty Roselli - è nato sotto la spinta di amici e fan che da tempo mi chiedevano di mettere insieme tutti i miei monologhi brillanti e i personaggi comici che ho creato e interpretato in questi anni fra radio, teatro e cabaret. Essendo un insieme di personaggi femminili – continua l’attrice - lo spettacolo parla di donne, ma ovviamente non mancano spunti che riguardano anche il mondo maschile, e non solo. Ho comunque cercato di farlo con leggerezza e molta autoironia.”
 

Per INFO, DATE e ORARI vai alla Scheda dello spettacolo
 

Marilisa Pendino

  Redattore

Laureata in Informazione, Media e Pubblicità all’Università “Carlo Bo” di Urbino e diplomata in critica giornalistica per lo spettacolo presso...

>> continua