Teatro

Michele Placido torna a Roma con 'Sei personaggi in cerca d’autore' 

Al teatro Quirino di Roma dal 20 novembre Michele Placido dirige e interpreta il famoso dramma Pirandelliano del 1921

Michele Placido
Michele Placido

Michele Placido torna a dirigere e interpretare Pirandello. Dopo Così è se vi pare e i due atti unici La carriola e L'uomo dal fiore in bocca, è la volta dei Sei Personaggi in cerca d’autore, in scena al Teatro Quirino di Roma dal 20 Novembre.

«È la mia passione per tutto quello che è pirandelliano che mi ha portato ad accettare la sfida», ha detto Michele Placido della nuova produzione del Teatro Stabile di Catania, di cui è protagonista assieme all'attrice etnea Guia Jelo e alla palermitana Dajana Roncione. Di origini siciliane anche tutti gli altri e le altre interpreti. Lo spettacolo, che ha inaugurato il sessantesimo cartellone dello Stabile di Catania, dove ha debuttato il 17 ottobre 2017 alla Sala Verga, è in tournée, per l’allestimento 2018-2019, nelle principali città italiane.

I sei personaggi di Pirandello

Famoso per essere uno dei più alti esempi di metateatro, il dramma, scritto da Pirandello nel 1921, vede sei personaggi creati e “abbandonati” dal loro autore alla ricerca di una compagnia teatrale che dia loro vita sul palcoscenico. 
Il dramma di questi personaggi, che per loro è quello di essere portati in scena, è per noi che veniamo conoscenza della loro storia un dramma familiare e attualissimo: una donna che torna dal marito dopo la morte dell’amante; un padre solo in cerca di compagnia femminile che incontra in un postribolo la figliastra a sua insaputa… Un dramma che aspetta da 100 anni di essere messo in scena e che mantiene intatta la sua modernità: la crisi della famiglia, la violenza sulle donne, l’impossibilità o la difficoltà dei legami affettivi sono temi scabrosi all'epoca di Pirandello e dolorosamente ancora di estrema attualità.  
 

La messinscena di Placido

I personaggi della commedia sono interpretati da Michele Placido (il padre) e Guia Jelo (la madre), affiancati da Dajana Roncione (la figliastra), Luca Iacono (il figlio), Luana Toscano (Madama Pace), la piccola Clarissa Bauso (la bambina) e Flavio Palmeri (il giovinetto). Gli attori e le attrici della compagnia sono affidati all'interpretazione di Silvio Laviano (il regista), Egle Doria (la prima attrice), Luigi Tabita (il primo attore), Ludovica Calabrese (l’attrice giovane), Federico Fiorenza (l’attore giovane), Marina La Placa (la seconda donna), Giorgia Boscarino (l’assistente del regista) e Antonio Ferro (il direttore di scena).

Placido, alla sua terza regia Pirandelliana, affronta il testo con una determinazione fatta di amore, per Pirandello e per un teatro che non abdica mai alla sua missione: raccontare il  presente. 
«Si spiega – osserva Placidoperché una siffatta famiglia è stata abbandonata dall'autore, atterrito all'idea di alimentare una vicenda tanto scandalosa. Allo stesso tempo trovo sia presente un senso di ribellione da parte dei “personaggi”, che andranno appunto alla ricerca di un’origine e, nel nostro caso, di una Compagnia incline a privilegiare testi che parlano della società di oggi, delle sue drammaticità».
 

Per DATE e ORARI dello spettacolo in scena al Teatro Quirino di Roma

Per INFO e DATE della tournée vai alla Scheda dello spettacolo
 

Alessandro Paesano

  Redattore

Di origini siciliane, ma nato e cresciuto a Roma, Alessandro Paesano arriva alla critica teatrale (su Cinema d'Essai), e cinematografica (su Film) neg...

>> continua