Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Martini: il Cardinale e gli altri al Teatro Studio Melato

Martini: il Cardinale e gli altri al Teatro Studio Melato

La Fondazione Corriere della Sera e il Piccolo Teatro di Milano presentano un ciclo di iniziative per rinnovare la riflessione sui temi cari a Carlo Maria Martini attraverso diverse occasioni di confronto che si ispirano all’eredità più significativa del suo vescovato: la costante propensione al dialogo.

Nel corso di quattro incontri, “La città. Crisi e rinascita di una convivenza”, a cura di Marco Garzonio, i relatori si interrogheranno su un argomento centrale per il cardinale: i mali della società e lo strumento che può sconfiggerli, il dialogo. Gli incontri avranno sempre luogo alle ore 18 del giovedì, dal 12 settembre al 3 ottobre, e si articoleranno in quattro tappe (Solitudini; Violenza; Corruzione; Dialogo) e in quattro diverse sedi: Sala Buzzati, Centro Schuster, Museo Diocesano e Teatro Studio Melato.

Dal 25 settembre al 6 ottobre sarà in cartellone la pièce teatrale “Martini: il Cardinale e gli altri”, un progetto di Fondazione Corriere della Sera, Spoleto56 Festival dei 2Mondi, prodotto da CRT Milano/Centro Ricerche Teatrali, che porterà in scena al Teatro Studio Melato le parole e il pensiero, le immagini e i luoghi di Martini, narrando l’esperienza di vescovo a Milano e di moderno profeta a Gerusalemme; il ruolo della Chiesa ambrosiana e le differenze tra Martini e i vertici dell’episcopato; le risposte di Martini alle scottanti questioni poste dal contesto culturale e sociale.
Nella rappresentazione, Martini è colto nel momento in cui lascia Gerusalemme per ritornare a casa. A causa della malattia, che lo condanna a una progressiva afonia, il Cardinale deve ricorrere all’aiuto di una seconda voce, che nell’opera diviene il suo doppio, l’eco delle profonde riflessioni sedimentate nell’arco di una vita vissuta nel dialogo costante con gli altri.
L’opera, utilizzando come filo rosso il profondo rapporto di collaborazione che legò Martini al Corriere della Sera, è basata sul testo “Il vescovo, la polis, i tempi” di Marco Garzonio, con adattamento, drammaturgia e regia di Felice Cappa, ed è interpretata da Giovanni Crippa e Lucilla Giagnoni con la partecipazione di Giovanni Antonio Cappa. “Martini: il Cardinale e gli altri” è un progetto di Fondazione Corriere della Sera e Spoleto56 Festival dei 2Mondi, prodotto da CRT Milano/Centro Ricerche Teatrali in collaborazione con Piccolo Teatro di Milano Teatro d’Europa.

“La Fondazione Corriere della Sera da anni si dedica alla valorizzazione del lascito culturale dei più grandi collaboratori del Corriere della Sera, con libri, mostre, opere teatrali, dibattiti” spiega Piergaetano Marchetti, Presidente della Fondazione.  “Nel 2013 siamo felici di aver concentrato il nostro impegno sulla figura e l’opera di Carlo Maria Martini, un vescovo vicino alle persone più che alle gerarchie, un pastore capace di comprendere i tempi e le persone, un uomo che ha insegnato e praticato la grande cultura del dialogo, un padre per Milano.”


“L’alto rigore morale del cardinale Martini, l’assenza di qualsiasi forma di populismo”, aggiunge Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro, “si univano alla sua irrefrenabile ricerca del senso della giustizia. Una giustizia che passa attraverso un profondo rapporto con la realtà, il confronto fra le differenze del pensiero, la crescita individuale come condizione per far crescere un senso profondo di socialità condivisa. La cattedra dei non credenti da lui voluta si fondava sul credere di non avere certezze chiuse ed egoistiche. Se Milano aveva bisogno di Martini allora, non può oggi che leggere nel suo impegno il progetto per il futuro”.

LO SPETTACOLO

Piccolo Teatro Studio (via Rivoli 6 – M2 Lanza)
dal 25 settembre al 6 ottobre 2013

Martini: il Cardinale e gli altri
di Marco Garzonio, adattamento, drammaturgia e regia Felice Cappa
con Giovanni Crippa e Lucilla Giagnoni e la partecipazione di Giovanni Antonio Cappa

Orari: martedì e sabato ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.00.
Lunedì riposo.        Durata: 75 minuti senza intervallo

Prezzi: platea 25 euro, balconata 22 euro.
Informazioni e prenotazioni 848800304 - www.piccoloteatro.org

La Redazione di Teatro.it

  Redattore

La Redazione di Teatro.it Portale Nazionale di Teatro e Spettacolo...

>> continua