Teatro

Manzoni Cultura: Vite straordinarie in scena a Milano

Riparte la rassegna Manzoni Cultura:Edoardo Sylos Labini in 8 serate ci porta a conoscere cantanti, attori, sportivi, scrittori. Si parte il 2 ottobre con Davide Van de Sfroos

Manzoni Cultura: Vite straordinarie in scena a Milano

Riparte la rassegna Manzoni Cultura del Teatro Manzoni di Milano, alla sua quarta edizione, con otto nuovi appuntamenti che permetteranno al pubblico milanese di incontrare personaggi dello spettacolo, dello sport e della cultura non solo ripercorrendo le loro straordinarie carriere, ma anche e soprattutto il loro percorso personale e umano. Ad intervistarli ci sarà Edoardo Sylos Labini, ideatore della rassegna, che giovandosi di video inediti e dell'aiuto di Alice Vigliola porterà gli spettatori a ripercorrere gli inizi dell' attività , il successo, la notorietà. Ma in alcuni casi anche i momenti difficili ed il coraggio necessario per superarli.

Due location tante emozioni

Non solo cultura, ma anche e soprattutto emozioni, che permetteranno allo spettatore di rendersi conto di come il personaggio pubblico debba sostanzialmente affrontare sfide quotidiane non dissimili da quelle che riguardano ognuno di noi. 

Gli incontri quest'anno si svolgeranno in due location: al Teatro Manzoni si affiancherà anche il Mondadori Megastore di Piazza Duomo.

Aprirà il ciclo di 8 serate Davide Van de Sfroos, reduce dal successo del Meazza in cui ha portato 20.000 spettatori dentro il suo mondo di blues lariano, fatto di ballate in dialetto comasco. L'appuntamento con lui sarà il 2 ottobre alle 20.45 al Teatro Manzoni. Sempre al Manzoni il 18 dicembre toccherà a Vincenzo Salemme raccontarsi, in occasione del suo spettacolo Una festa esagerata...!. Attore nato con Eduardo, ripercorrerà una carriera ricca di successi.

Un 2018 ricco di protagonisti 

All'inizio dell'anno nuovo,  l'8 gennaio, il Manzoni ospiterà Alex Zanardi, un tempo solo pilota, ora esempio di coraggio e di forza di volontà. Racconterà se stesso e come anche un evento drammatico possa trasformarsi in un punto di partenza per diventare ancora più grandi.
Selvaggia Lucarelli il 12 marzo chiuderà la rassegna al Manzoni, spiegando al pubblico del teatro come sia diventata la donna più influente e seguita del web italiano.

Al Mondadori Megastore invece le danze saranno aperte il 22 novembre da Ambra Angiolini e Matteo Cremon, litigiosi coniugi sulla scena con La guerra dei Roses di Warren Adler. L'11 febbraio la libreria sarà il luogo certamente più adatto per raccontare con D'annunzio segreto la vita di uno dei massimi poeti italiani del secolo scorso. A farlo ci penserà Giordano Bruno Guerri, Presidente del Vittoriale.

L'11 aprile il Megastore ospiterà invece la più amata dagli italiani: Lorella Cuccarini insieme a Giampiero Ingrassia tornano insieme con lo spettacolo Non mi hai più detto ti amo. Ultimo appuntamento in Duomo e della rassegna sarà il 9 maggio, dove il pubblico potrà incontrare Corrado  Tedeschi che presenterà Quel pomeriggio di un giorno da star.

Attori, musicisti, sportivi, scrittori. Anche quest'anno la rassegna sarà davvero in grado di venire incontro ai gusti e agli interessi più svariati.
Non rimane, per questi 8 incontri,  che spegnere il cellulare e lasciarsi trasportare dalla cultura e dalle emozioni.

 

PROGRAMMA

2 OTTOBRE 2017 - ORE 20.45
DAVIDE VAN DE SFROOS
Teatro Manzoni - Posto unico € 10

22 NOVEMBRE 2017 - ORE 18.30
AMBRA ANGIOLINI e MATTEO CREMON
Mondadori Megastore – Ingresso libero

18 DICEMBRE 2017 - ORE 20.45
VINCENZO SALEMME
Teatro Manzoni - Posto unico € 10

8 GENNAIO 2018 - ORE 20.45
ALEX ZANARDI
Teatro Manzoni - Posto unico € 10

1 FEBBRAIO 2018 - ORE 18.30
GIORDANO BRUNO GUERRI
Mondadori Megastore – Ingresso libero

12 MARZO 2018 - ORE 20.45
SELVAGGIA LUCARELLI
Teatro Manzoni - Posto unico € 10

11 APRILE 2018 - ORE 18.30
LORELLA CUCCARINI e GIAMPIERO INGRASSIA
Mondadori Megastore – Ingresso libero

9 MAGGIO 2018 - ORE 18.30
CORRADO TEDESCHI
Mondadori Megastore – Ingresso libero

 

Federico Serretta

  Redattore

"La vita la si vive o la si scrive" recitava Luigi Pirandello, circa un secolo fa. Il teatro è forse l'unico luogo in cui sia concesso fare...

>> continua