Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Improvvisazione musicale su film: Dissonanzen al Vesuvio

Il gruppo musicale partenopeo eseguirà una sonorizzazione di un capolavoro del cinema sovietico degli anni Venti, nell'ambito della rassegna Arci Movie a San Sebastiano al Vesuvio.

Improvvisazione musicale su film: Dissonanzen al Vesuvio

Capolavori dell’arte cinematografica anni '20-'30, sonorizzati dal vivo dalle improvvisazioni e dalle esplorazioni sonore di musicisti contemporanei; un percorso estetico che il gruppo Dissonanzen promuove con entusiasmo. Così dopo il successo del Gabinetto del dottor Caligari, proiettato ed eseguito dal vivo lo scorso luglio, sempre nell’arena Arci Movie di San Sebastiano al Vesuvio (parco urbano di via Panoramica) il 3 settembre, ore 21.15, in prima assoluta viene presentata la sonorizzazione del film del 1929 L’uomo con la macchina da presa di Dziga Vertov con musiche originali del pianista Ciro Longobardi.

Una serata d’eccezione. E la rende tale innanzitutto la proiezione del film capolavoro indiscusso del movimento del Konoglaz, Cineocchio, avanguardia sovietica di cui Vertov è stato promotore, che vedeva in tutti i mezzi cinematografici la “possibilità di rendere visibile l’invisibile, di rendere chiaro ciò che è oscuro, palese ciò che è nascosto, di smascherare ciò che è celato, di trasformare la finzione in realtà, di fare della menzogna verità”.  Un film in cui Vertov annuncia di utilizzare un linguaggio cinematografico assoluto e universale, completamente indipendente dal teatro e dalla letteratura e senza utilizzo di didascalie, sceneggiatura, set, attori e che si realizza in riprese innovative, oblique, salti di scena, freeze frames.

E poi la musiche che si sviluppano seguendo il ritmo del film, quelle originali di Ciro Longobardi, che partono da temi musicali sviluppati attraverso l’improvvisazione coerentemente con la velocità delle immagini del film ed eseguite all’Ircam Prepared Piano.  “Per questa colonna sonora userò uno strumento virtuale – spiega Ciro Longobardi - recentemente reso disponibile dall’Ircam, centro parigino di ricerca acustica ed informatica all’avanguardia a livello internazionale. L’Ircam Prepared Piano raccoglie tutte le tecniche di pianoforte preparato e inside piano in un unico programma “suonabile” con un computer e una tastiera digitale. Il panorama sonoro che ne risulta credo sia unico e si adatti in maniera perfetta ad un film così avanzato dal punto di vista concettuale e tecnologico”. Era così chiara la valenza innovativa e la carica eversiva del film e della visione di Vertov che, distribuito quando ormai Stalin aveva consolidato il suo potere, furono bandite dal regime.

Il concerto-proiezione, inserito nell’ambito della XXII edizione di Cinema intorno al Vesuvio dell’Arci Movie, è stato organizzato dalla Fondazione MIdA in collaborazione con Dissonanzen presentato nell’ambito del Progetto “Campania : dal Barocco al Contemporaneo”,Progetto PAC III Promozione e Valorizzazione del patrimonio culturale della Campania.

L’ingresso è gratuito. Per informazioni www.arcimovie.it  tel. 081 596 7493

Edgardo Bellini

  Redattore

Appassionato e studioso di teatro, scrive su teatro.it dal 2006 interessandosi soprattutto al teatro contemporaneo e alle scritture del presente. A...

>> continua