Teatro

Il teatro Pirandello di Agrigento diventa Teatro di Produzione nazionale

In occasione della presentazione della stagione teatrale 2022/2023, Il Direttore Bellomo annuncia il passaggio a Teatro di Produzione Nazionale

Fondazione Teatro Pirandello
Fondazione Teatro Pirandello

Il Teatro Pirandello di Agrigento diventa Teatro di Produzione Nazionale. Con largo anticipo sull'inizio della stagione teatrale, il direttore artistico Francesco Bellomo e il consiglio di amministrazione della Fondazione Teatro Luigi Pirandello ieri hanno dato appuntamento agli organi di stampa nel foyer Pippo Montalbano per due importanti annunci.

Teatro Pirandello di Agrigento

 

Il primo è la presentazione della nuova stagione teatrale 2022/2023, mentre il secondo è la concessione del Ministero dei Beni e delle attività culturali della qualifica di Teatro di Produzione Nazionale

Un meritato riconoscimento del lavoro di produzione svolto negli anni passati durante la direzione artistica e la presidenza della fondazione dell'attore-autore-regista Gaetano Aronica. Produzioni che continuano anche con la successiva direzione del produttore e regista Bellomo che nel cartellone 2022/2023 inserisce tre spettacoli prodotti dal teatro Pirandello di Agrigento.

GLI SPETTACOLI 
IN SCENA IN ITALIA

Il programma 22/23

Dieci spettacoli che compongono un cartellone generalista che spazia fra diversi generi ma che predilige produzioni e autori siciliani: accanto a Pirandello (Come tu mi vuoi), Verga (La roba) e Sciascia (L'onorevole), pilastri della letteratura e non solo del teatro, sarà in programma l'atteso testo di Michele Guardì sul giallo storico mafioso della morte del poliziotto Cataldo Tandoj, il capo della mobile di Agrigento ucciso nel 1960.

Non mancano spettacoli dalle tematiche forti, testi che vivono in scena con produzioni di buon livello: The Children di Lucy Kirkwood per la regia di Andrea Chiodi, ci mette in guardia dai disastri ecologici. Stanno sparando sulla nostra canzone invece ci porta nell'America degli anni venti, fra proibizionismo e voglia di trasgressione. La vita davanti a se, ennesimo successo teatrale di Silvio Orlando, dal romanzo di Romain Gary, ha fatto ridere e piangere ma soprattutto applaudire gli spettatori della scorsa stagione.

Completano il cartellone del teatro Pirandello la riduzione teatrale di Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, con Francesco Pannofino e Simona Marchini, e il Don Chisciotte con Alessio Boni, entrambi gli spettacoli andati in scena nella stagione 21/22. Oltre alla prosa salirà sul palco il musical State buoni se potete, prodotto dalla Fondazione del Teatro Pirandello.

TEATRO PIRANDELLO di Agrigento
LA STAGIONE 2022/2023

 

Francesco Principato

  AUTORE di AGRIGENTO

Scopre tardi il rapporto con la scrittura ed è tuttora molto misurato nella produzione letteraria. Scrive il primo romanzo, "Livello zero", nel 1995...

>> continua