Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Teatro

Il fermento teatrale dell'inizio autunno abruzzese

Il fermento teatrale dell'inizio autunno abruzzese

Sebbene in Abruzzo molti dei cartelloni teatrali 2014-2015, come di consueto, ancora non sono stati presentati, il mondo artistico della regione è comunque in movimento.

A parte le possibilità che trapelano su come verrà riadattato il mondo dello spettacolo abruzzese dal 2015, cioè dopo l’entrata in vigore del Decreto “Valore cultura” del Ministro Bray, firmato dall’attuale Ministro del MIBACT Franceschini, che segnerà una svolta epocale nella storia del teatro italiano per quanto riguarda l’aspetto produttivo e la conseguente rimodellazione teatrale in ambito locale regionale, gli enti e le compagnie abruzzesi si trovano, adesso, tra l’attesa del cambiamento e l’impellenza di continuare a lavorare e, quindi, organizzare la nuova stagione di spettacoli e laboratori.
Vediamo allora cosa succede.

Il Teatro Marrucino di Chieti, che tra l’altro sta preparando l’opera lirica “Aida”, ha ideato il progetto “Adotta una poltrona” per preservare il patrimonio mobile ed immobile del teatro teatino, inaugurato nel 1818 e quindi di grande pregio storico. Il bando può essere consultato qui: http://www.teatromarrucino.eu/index.php?lang=1&item=5&page=6

L’Ass. cult. Arti e Spettacolo, gestore del Teatro Nobelperlapace, sempre sito a San Demetrio ne’ Vestini (AQ) ma spostato in una nuova collocazione, oltre i corsi di teatro e danza, ha organizzato anche il consueto seminario a cura Cesar Brie, che quest’anno si terrà a dicembre ed il cui tema è “I ricordi”. Gli attori che volessero partecipare, possono richiedere info a artiespettacolo@alice.it – tel. 3486003614. Il termine ultimo di iscrizione è il 20 ottobre.

Diverso è il caso del Teatro Stabile d’Abruzzo – Ente Teatrale Regionale. Sono, infatti, quasi giunti a scadenza i 3 anni contrattuali del Direttore Artistico Alessandro Preziosi (e dei suoi collaboratori di Khora.teatro).
Ma in quest’anno di apparente rinnovo del teatro italiano a larga scala, con conseguente emanazione di un gran numero di bandi per direttori artistici, il TSA non ha fatto sapere nulla.
Tra l’altro anche riguardo il cartellone, che come gli anni passati, dovrebbe partire a metà autunno, ancora non si sa niente. Frattanto la loro nuova produzione “Don Giovanni” firmata ed interpretata da Preziosi è già in programma in molti teatri.
L’unica cosa che, invece, si è saputa, è che fino a dicembre non saranno in cartellone le pièces distribuite, come di consueto, dall’ATAM.

Infatti nel panorama teatrale attuale della regione Abruzzo, l’ATAM è la nota dolente.
L’associazione teatrale di distribuzione spettacoli in Abruzzo e Molise, con sede a L’Aquila, è in forte crisi. Già da tempo si sa che l’ATAM ha avuto riduzioni di contributi pubblici e che vanta crediti da vari Comuni associati alle sue distribuzioni e ha perciò dovuto mettere in cassa integrazione molti suoi dipendenti. La novità è che dalla scorsa estate al Direttore Carla Finarelli si è avvicendata Viviana Di Francesco.

Preso nota di tutti questi movimenti organizzativi, vanno però menzionati gli spettacoli teatrali che il mese di ottobre propone. Almeno a L’Aquila.

Venerdì 03 e sabato 04 l’ass. Lanciavicchio sarà in città con “Cenerentola e lo specchio”, in matinée, nell’ambito del festival “Liber L'Aquila - settimana di cultura e letteratura per l'infanzia", organizzato dall'Ass. "Libris in Fabula".

Sempre il giorno 04, al Set Action Stage in località Monticchio (AQ) nell’ambito di “Hai paura del buio?”, festival in data unica, organizzato da Manuel Agnelli degli Afterhours, dopo esibizioni di artisti del panorama musicale tra cui Piero Pelù e Diodato ci sarà anche una performance di Antonio Rezza e Flavia Mastrella.

Infine, al Mu.Sp.A.C – Museo Sperimentale di Arte Contemporanea, che festeggia i 30 anni di attività, a partire da ottobre e per tutto il 2015 a cadenza mensile ci sarà il multidisciplinare “Play MUSPAC”. In particolare, alla rassegna ottobrina sulle opere prime di grandi registi cinematografici, “Art e cinema”, si intervalleranno uno spazio dedicato al teatro (“Art e teatro”) e uno alla musica (“Art e musica”). Per quanto riguarda l’arte drammatica, l’appuntamento è il 16 ottobre con “Dov’è Desdemona?” della compagnia “Teatro delle viti - I Nuovi”, regia di Michele Galasso (drammaturgia: Antonio Careddu) e con Simone Bobini ed Eugenio Coppola.

 

Annalisa Ciuffetelli

  EX-REDATTORE di DELL'AQUILA

Ha conseguito due lauree magistrali: "Lingue e letterature straniere - indirizzo: storico-culturale" (2004) e "Storia dell'arte e del teatro" (L....

>> continua