Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

'I was sitting on my patio': a Venezia la lucida visionarieta' di Robert Wilson 

Arriva al Goldoni, in prima assoluta, l'artista tedesco Christopher Nell, con "I was sitting on my patio" in lingua originale.

Christopher Nell
Christopher Nell

Dopo aver debuttato nel 1977 con Robert Wilson e Lucinda Childs nel ruolo dei protagonisti, I was sitting on my patio oggi rinasce con due nuovi prestigiosi interpreti come Christopher Nell, uno degli attori più conosciuti del Berliner Ensemble, e Julie Shanahan, straordinaria interprete del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch. 

Christopher Nell

Prima nazionale al Goldoni di Venezia

Lo spettacolo è frutto della caparbia volontà del direttore artistico del Teatro Stabile del Veneto Giorgio Ferrara per la nuova stagione e sarà sulle scene del Massimo Veneziano dall’11 novembre (Qui le date e i biglietti) per la sua prima nazionale nella versione in lingua originale con sovratitoli. 

I was sitting on my patio è un monologo che sembra non virare mai al dramma o alla tragedia, dove il flusso casuale di associazioni di idee si accompagna a movimenti spigolosi che diventano via via sempre più febbrili. 


Il minimalismo cinico, l'austerità, il nudo set in bianco e nero che fa da sfondo, rivelano un vortice di contraddizioni: nulla succede, ma poi tutto accade e ancora accade nel corpo di un'altra persona. Come una giostra senza fine.

Tutto è iniziato 44 anni fa

Era il 1977 quando Wilson concepì questo spettacolo come monologo, o piuttosto come un duplicato di due monologhi. Lui recitava la prima parte e Lucinda Childs la seconda, partendo da uno stesso copione.

Oggi nasce un nuovo spettacolo, con due nuovi attori e soprattutto con un nuovo approccio. Christopher Nell e Julie Shanahan, per i quali lo spettacolo è stato ripensato, non si fissano mai nei ruoli interpretati dai loro predecessori, poiché la vera essenza dello spettacolo è proprio quella di non avere ruoli definiti. 


Il passaggio di consegne è avvenuto con minuzia, partendo dalle note tenute all’epoca e utilizzando elementi della performance originale quali il materiale audio e video, le scene e i principi che hanno ispirato il lighting design dell’epoca. 

Così Wilson, Childs e gli attori hanno creato uno spettacolo che può essere visto come una nuova creazione per trovare significati altri, sia concreti che astratti, partendo dal contributo dei nuovi attori.
 

I was sitting on my patio... (DATE E BIGLIETTI)

 

Angelo Callipo

  Redattore

Laureato in Lettere Classiche, si è formato all' Accademia del Teatro Politeama di Napoli e all' Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa. Do...

>> continua