Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Giocateatro Festival, il teatro per le nuove generazioni si trasferisce on line

Il direttore artistico Graziano Melano: "Speriamo di poter garantire, almeno virtualmente, lo scambio di opinioni e di poetiche artistiche che da sempre caratterizza Giocateatro"

Cenerentola - Rossini all'Opera
Cenerentola - Rossini all'Opera © Giorgio Sottile

Dal 22 al 24 aprile si sarebbe dovuta svolgere a Torino, presso la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, la XXIV edizione di Giocateatro – Festival di teatro per le nuove generazioni: tre giorni in cui, insieme al pubblico di bambini, ragazzi, famiglie e insegnanti, circa 150 tra direttori artistici (italiani e stranieri) hanno l’opportunità di visionare numerosi spettacoli e scegliere quali ospitare all'interno della prossima stagione teatrale.

Un festival “social”

L’emergenza COVID-19 in corso impone agli organizzatori di fermarsi e rinviare l’evento a data da destinarsi. 

“Per la prima volta dopo quasi 25 anni”, afferma Graziano Melano, direttore artistico della Fondazione TRG Onlus, “Giocateatro Torino non potrà essere realizzato nelle date previste, dal 22 al 24 aprile 2020. Vi diamo, però, appuntamento negli stessi giorni sul sito e sulla pagina Facebook della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, dove è possibile leggere le schede e vedere i promo degli spettacoli previsti in questa edizione; ma anche ascoltare gli artisti coinvolti nell'edizione di quest’anno. Con la speranza di realizzare gli spettacoli dal vivo, non appena sarà possibile”.

Non potendo sapere quando sarà possibile riprogrammare l’iniziativa, la scelta più coerente è sembrata quella di rispettare le tempistiche di programmazione degli organizzatori teatrali, realizzando il Festival in modalità on line.

La famiglia perfetta

Le proposte di spettacolo on line

Pur nella consapevolezza della necessaria relazione tra attori e pubblico, l’edizione 2020 di Giocateatro Torino intende mantenere almeno un rapporto virtuale con il proprio pubblico, per far conoscere al meglio le nuove produzioni realizzate dalle compagnie del territorio.

Ve ne presentiamo alcune:

I CANTI DELL’ALBERO di Controluce Teatro d’Ombre, su musica di Maurice Ravel.

LA FAMIGLIA PERFETTA di Teatrodistinto, racconta, senza utilizzare parole, le dinamiche di comunicazione e socializzazione all'interno della famiglia.

BARBABLÙ E ROSSANA di e con Monica Mattioli, insegna ad ascoltarsi e a non lasciarsi manipolare, ribellandosi di fronte a relazioni che soffocano e inibiscono.

CHI SEI? di Bruna Pellegrini e Adriana Zamboni: una storia di crescita in cui, tra piccoli conflitti, gesti di esclusione e prove di coraggio per vincere la paura, i tessuti si trasformano nel paesaggio  in cui giocano personaggi curiosi

CENERENTOLA Rossini all’Opera, di Nino D’Introna, Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci: uno spettacolo con musica dal vivo, in collaborazione con Unione Musicale, in cui tre attori ripercorrono le tappe principali della Cenerentola di Rossini.

IN VIAGGIO CON IL PICCOLO PRINCIPE, regia di Luigina Dagostino: il pubblico viaggia insieme agli attori, tra i personaggi di un libro intramontabile che si è meritato il titolo di “classico per l’infanzia”. Per cercare di vedere con il cuore e non fermarsi alle apparenze.

LA PIRAMIDE INVISIBILE: un bizzarro e divertente archeologo (Francesco Giorda) guida il pubblico dei più giovani alla scoperta della civiltà egizia.

 

Roberto Mazzone

  Redattore

Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e ne...

>> continua