Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Fra Est e Ovest, il Mittelfest 2021 di Cividale

Quest'anno il Mittelfest di Cividale del Friuli raggiunge il traguardo delle trenta edizioni. Eventi e spettacoli tra giugno e settembre.

Neri Marcorè
Neri Marcorè © Tamara Casula

Presenti in videoconferenza il presidente Roberto Corciulo, il nuovo direttore artistico Giacomo Pedini, l'assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli, il sindaco di Cividale Daniela Bernardi, ed il presidente di Italia Festival Francesco Maria Perrotta, per illustrare sia il calendario completo del Mittelfest 2021, sia un anticipo delle due prossime edizioni. 

Quella che viene d'ora in poi proposta è un’evoluzione della manifestazione friulana, mantenendone l'irrinunciabile vocazione di palcoscenico internazionale e multidisciplinare e di incrocio delle realtà culturali dell’Est e dell’Ovest. Ampliando però il suo campo d'azione a tutto l'anno ed al territorio circostante. 

> GLI SPETTACOLI IN SCENA <

 

TEATRO.IT - INSTAGRAM

Mittelfest si fa in tre

Da quest'anno quindi la manifestazione si sdoppia, anzi si fa in tre. Due le nuove direttrici: la prima, MittelYoung, vedrà dal 24 al 27 giugno quattro giorni di eventi rivolti alla giovane creatività mitteleuropea, fra Italia ed area balcanica. Gli eventi sono stati proposti attraverso una call europea, uscita a fine inverno; artisti e commissione di valutazione tutti rigorosamente sotto i trent'anni. 

Sotto l'insegna di MittelfestLand si avvierà invece un percorso di spettacoli dal vivo che, fra luglio e metà agosto, instaureranno un dialogo tra Cividale e l'area circostante, in particolare quella delle Valli del Natisone e del Torre, secondo un’ottica di turismo culturale e di programmazione comune.

Rimini Protokoll a Taipei (Lafun Photography)

Il clou tra agosto e settembre

Il Mittelfest vero e proprio che si svolgerà a Cividale del Friuli dal 27 agosto al 5 settembre, sarà dunque il momento culminante di un percorso di più ampio respiro di questo storico festival multidisciplinare. Impossibile riassumere qui la gran quantità di eventi disponibili, a partire dall'inaugurazione del 27 agosto con un concerto dell'Orchestra FVG diretta da Grigor Palikarov, l'esibizione in strada del collettivo tedesco Rimini Protokoll, e Letra, spettacolo coprodotto da Koreja e Teatro Metropol di Tirana su testo di Ylljet Aliçka e per la regia di Salvatore Tramacere; per arrivare, passo dopo passo, alla doppia chiusura del 5 settembre con Le divine donne di Dante, concerto con Neri Marcorè accompagnato dall’Orchestra Arcangelo Corelli diretta da Jacopo Rivani, e con lo spettacolo portato dall'olandese Dutch Performing Arts, con la musica e la regia di Strijbos & Van Rijswijk.

 

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino,&nbsp;della rivista Pagine Venete&nbsp;e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua