Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Teatro

"Farmageddon"... uno spettacolo per Emergency ad Avezzano (AQ)

"Farmageddon"... uno spettacolo per Emergency ad Avezzano (AQ)

Al Teatro dei Marsi di Avezzano (AQ), sabato 19 gennaio, alle ore 21:00,  arriva in replica lo spettacolo "Farmageddon", finanziato da Emergency.

Lo spettacolo è nato dalla collaborazione tra Patrizia Pasqui, autrice del testo e regista, Mario Spallino, l'attore che lo interpreta, e Roberto Satolli, che ha suggerito alcune idee interpretative sulla medicina d'oggi (e del futuro) fornendo una supervisione scientifica.

Il titolo "Farmageddon" è la deformazione di Armageddon cioè l'Apocalisse, la catastrofe, la prospettiva di un mondo a rovescio, dove una medicina invadente e omissiva rischia di produrre più danni che benefici; e dove la carenza di cure nelle popolazioni povere e il loro abuso in quelle ricche sono due facce della stessa medaglia, come la malnutrizione e l'obesità.
Ma la salute non è un diritto? Si può conciliare questo diritto con l'economia?
L'industria della salute è la terza industria del nostro Paese con oltre 100 miliardi di euro di fatturato e ha permesso agli italiani di vedere la nostra aspettativa di vita raddoppiata nell'ultimo secolo, ma in questi ultimi anni ha tramutato gli ospedali in aziende, dove la salute dei malati è subordinata all'equilibrio contabile, alle esigenze del management aziendale.
Perché uno spettacolo come "Farmageddon" è prodotto da Emergency?
Perché curare tutti o, meglio, chiunque ne abbia bisogno, è il contenuto del lavoro di Emergency.
Il ricavato dello spettacolo "Farmageddon" finanzierà la campagna "Programma Italia" di Emergency.

Lo spettacolo si svolge come un talk show (“Salute a tutti!”), con un bravo presentatore ignorante che deve annunciare una nuova malattia, il test per chi ne è colpito senza saperlo, e un nuovo portentoso aggeggio per controlli quotidiani.
L'ultimo uomo sano è il vero ospite d'onore dello show.
La trasmissione, però, è continuamente interrotta non solo dalla pubblicità, ma da misteriose interferenze: oltre a un fastidioso grillo parlante, c'è una galleria di personaggi, dal turbochirugo al toscanaccio morto per infezione nosocomiale, da Rudolf Wirchow a un contadino straziato dalle mine, dal medico che cura i clandestini al politico della sanità.
Il messaggio conclusivo è per una sanità pubblica di qualità, equa e sostenibile.

Annalisa Ciuffetelli

  EX-REDATTORE di DELL'AQUILA

Ha conseguito due lauree magistrali: "Lingue e letterature straniere - indirizzo: storico-culturale" (2004) e "Storia dell'arte e del teatro" (L....

>> continua