Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Teatro

Dostoëvskij a Milano: cominciano Le notti bianche

Dalla penna del grande scrittore russo, Corrado d'Elia porta in scena uno spettacolo dall'inconfondibile sapore intimista; al teatro Litta, a partire dal 15 ottobre. 

Corrado d'Elia
Corrado d'Elia

Dal 15 ottobre al Teatro Litta andranno in scena Le notti bianche. Lo spettacolo, diretto e interpretato da Corrado d'Elia, torna a Milano, città che ne aveva visto il debutto qualche anno addietro. Non si pensi, tuttavia - ci avvisa l'artista -, che si tratta di una mera riproposizione; bensì, è il frutto di un lavoro nuovo; tutto da gustare. 

"Era una notte meravigliosa..."

Così incomincia il racconto di Dostoëvskij, pubblicato per la prima volta nel 1848 - quando lo scrittore aveva 27 anni -, disserrando la porta dei ricordi, per alcuni; delle fantasie, per altri; di una nostalgia variamente definita, per tutti quelli che si accostano alle pagine di questo "romanzo sentimentale dalle memorie di un sognatore", come recita il sottotitolo.
 


Anche la scenografia dello spettacolo mira al ritorno purificato ad un tempo di immaginazioni come sospeso. Lo spazio è fatto solo di luci; immacolato, come lo stesso abito indossato dal protagonista. L'attore, solo sulla scena, vuole prendere per mano gli spettatori, con l'ausilio di parole più evocate e suggerite che recitate. Come commenta anche l'artista:

Notti Bianche è uno straordinario racconto, una storia d'altri tempi

che non si può e non si deve rappresentare. 
Sarebbe come cogliere un fiore prezioso. Perderebbe in breve tempo il suo profumo,

che ha origine proprio nella vivacità e nella profondità delle descrizioni, nella descrizione di quei paesaggi indimenticabili e di quelle atmosfere straordinariamente delicate e oniriche.

L'atmosfera, tutta, si tinge di pensieri quasi inenarrabili; da custodire e condividere; come la vicenda che si srotola nell'arco di quattro notti, bianche d'insonnia e di febbrile fervore.
 

La compagnia Corrado d'Elia

Tra le più attive ed apprezzate compagnie di prosa italiane, la compagnia Corrado d'Elia nasce come sintesi e nuovo percorso della storica Compagnia Teatri Possibili fondata dallo stesso regista e attore nel 1996. 

Il gruppo che costituisce la Compagnia, pur rinnovatosi nel tempo, è caratterizzato da un nucleo stabile formato da artisti, operatori culturali e rappresentanti della società civile che lavorano in modo continuativo intorno alla figura di Corrado d’Elia, che ne è il fondamentale riferimento artistico ed organizzativo. Portando in scena sia i classici del teatro (Amleto, Cirano de Bergerac, ecc.) sia la drammaturgia contemporanea (Il calapranzi, Hard Candy, ecc.), si propone di promuovere e favorire la cultura, in particolare teatrale, anche con un occhio di riguardo alle nuove generazioni. 

Per INFO, DATE e ORARI: Scheda dello spettacolo

 

Virginia Benenati

  Redattore

Animale perennemente irrequieto e affamato, lo potete accontentare se gli somministrate una buona dose di estensione spazio-temporale: cultura. Amante...

>> continua