Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Dirty Dancing, il Musical torna a Firenze

Dal 1987 il titolo è entrato nell'immaginario comune come una delle storie d'amore più belle di sempre. Al Teatro Verdi di Firenze il 21 e 22 Dicembre.

Dirty Dancing 
Dirty Dancing  © Lù Magarò

Torna al Teatro Verdi di Firenze il Musical Dirty Dancing firmato da Federico Bellone. Tutto inizia nel lontano 1987 quando l’autrice Eleanor Bergstein scrisse la storia di “Dirty Dancing – Balli Proibiti”. Negli anni si è rivelato successo planetario, vincendo un Golden Globe e un Oscar per il brano “(I've Had) The Time of My Life”, con oltre 40 milioni di copie della colonna sonora vendute e, solo negli Stati Uniti, oltre 11 milioni di dvd e Blu-ray. 

In Italia lo spettacolo ha debuttato nel 2014 al Teatro Nazionale di Milano, e ha registrato il record d’incassi con oltre 115.000 presenze nei primi 3 mesi di rappresentazione; ben 8.000 persone hanno inoltre assistito alla rappresentazione speciale nella splendida cornice dell’Arena di Verona nell’agosto del 2015.

Dirty Dancing parla italiano

L’allestimento Teatrale è firmato dal regista Federico Bellone, con la supervisione di Eleanor Bergstein, autrice del film e dello spettacolo teatrale nella fase di scelta del cast. Il sodalizio artistico tra Bellone e produzione internazionale di Dirty Dancing inizia nel 2014, ma è nel 2015 che Federico firma la sua prima regia del Musical, diventata subito la versione ufficiale ed internazionale dello spettacolo e adattata per i debutti in Inghilterra (sia Londra che in tour), Germania, Spagna, Austria, Monte Carlo, Messico, Belgio, Lussemburgo e presto Francia.
 

ph. Lù Magarò


Federico Bellone dice: “Dirty Dancing è per il teatro un titolo molto più importante di quello che si pensi! infatti rappresenta uno dei pochi spettacoli in grado di portare davanti al sipario persone che non ci sono mai state, ed è l'unico titolo anglosassone in assoluto il cui allestimento italiano è stato esportato in tutto il mondo”.

Note di Regia

Il testo e i personaggi rispecchiano quindi il film cult, e sono stati inoltre sviluppati e approfonditi maggiormente per servire al meglio la forma di rappresentazione teatrale, che non vive ovviamente su espedienti quali ad esempio il primo piano, specifici invece del cinema. Le coreografie hanno una connotazione sexy e sensuale. In riferimento al titolo dello spettacolo, balli proibiti, la direzione musicale si affida invece ai master originali della celeberrima colonna sonora del film, per esplodere nel canto live in momenti topici come appunto "Time of My Life".
 

Per INFO, DATE o ORARI dello Spettacolo in scena al Teatro Verdi di Firenze

Per INFO e DATE della tournée, vai alla Scheda dello spettacolo

 

Matteo Cichero

  Redattore

Opera da anni nell’organizzazione in Teatro, Cinema ed Eventi. Ha ideato e gestito campagne pubblicitarie e manifestazioni di successo in tutta la T...

>> continua