Teatro

CREMONA: INAUGURAZIONE MUSEO DEL VIOLINO E STRADIVARIFESTIVAL

CREMONA: INAUGURAZIONE MUSEO DEL VIOLINO E STRADIVARIFESTIVAL

Dal 14 settembre al 13 ottobre, in concomitanza con l’inaugurazione ufficiale del Museo del Violino, si terrà a Cremona, presso il nuovo Auditorium Giovanni Arvedi, la prima edizione dello STRADIVARIfestival, una rassegna promossa dalla Fondazione Museo del Violino A. Stradivari in collaborazione con la Fondazione Teatro A. Ponchielli, che ne ha curato il progetto artistico-musicale.

Numerosi gli appuntamenti, sia serali sia matinée, che offriranno al pubblico la possibilità di gustare il suono unico di alcuni fra gli strumenti più celebri realizzati del grande liutaio, affidati ad importanti protagonisti del concertismo internazionale.
Ecco il programma completo degli eventi:

Sabato 14 settembre ore 21.00 serata inaugurale
Festival Strings Lucerne
Arabella Steinbacher, violino (violino Antonio Stradivari “Booth” 1716, Nippon Music Foundation)
Daniel Dodds, violino concertatore (violino Antonio Stradivari “ex Haemmerle-ex Baumgartner” 1717, Fondazione Festival Strings Lucerne)

Felix Mendelssohn Bartholdy, Sinfonia n.10 in si minore per archi MWV N10
Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto n.4 in re maggiore per violino e orchestra K 218
Richard Wagner, Preludio da “Tristan und Isolde” (arrangiamento per orchestra d’archi a cura di Werner Thomas-Mifune)
Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto n.5 in la maggiore per violino e orchestra K 219

Domenica 15 settembre ore 11.00
Quartetto Noûs
Tiziano Baviera, volino
Alberto Franchin, violino
Sara Dambruoso, viola
Margherita Franceschini, violoncello

Joseph Haydn, Quartetto op.77 n.1 in sol maggiore
Igor Stravinskij, Tre pezzi per quartetto d’archi
Robert Schumann, Quartetto op.41 n.3 in la maggiore

Sabato 21 settembre ore 21.00
Stradivari-Quartett
Xiaoming Wang, violino (violino Antonio Stradivari “Aurea” 1715)
Sebastian Bohren, violino (violino Antonio Stradivari “King George” 1710)
Lech Antonio Uszynski, viola (viola Antonio Stradivari “Gibson” 1734)
Maja Weber, violoncello (violoncello Antonio Stradivari “Bonamy Dobree - Suggia” 1717)

Hugo Wolf, Italienische Serenade
Joseph Haydn, Quartetto op.74 n.3 in sol minore “Reiterquartett”
Martin Wettstein, Verdis Traum
Giuseppe Verdi, Quartetto in mi minore

Domenica 22 settembre ore 11.00
Edoardo Zosi, violino
Maria Grazia Bellocchio, pianoforte

Maurice Ravel, Sonata n.2 per violino e pianoforte
Georges Enescu, Sonata n.3 op.25 in la minore
Pablo de Sarasate, Zingaresque op. 20

Sabato 28 settembre ore 21.00
Renaud Capuçon, violino (violino “ex-Panette” 1737 di Giuseppe Guarneri “del Gesù”)
Jérôme Ducros, pianoforte

Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata per violino e pianoforte in sol maggiore KV 301
Ludwig van Beethoven, Sonata per violino e pianoforte n.5 op.24 in fa maggiore “La Primavera”
Richard Strauss, Sonata op.18

Domenica 29 settembre ore 11.00
Amati String Trio
Gil Sharon, violino
Ron Ephrat, viola
Alexander Hülshoff, violoncello

Ludwig van Beethoven, Trio per archi op.9 n.3 in do minore
Ludwig van Beethoven, Trio per archi op.8 in re maggiore (Serenade)

Sabato 5 ottobre ore 21.00
Dan Zhu, violino (violino Antonio Stradivari “Scotland University” 1734, collezione Sau-Wing Lam)
Soyeon Park, pianoforte

Arcangelo Corelli, Sonata op.5 n.12 in re minore “La Follia”
Ludwig van Beethoven, Sonata per violino e pianoforte n.9 op.47 in la maggiore “Kreutzer”
Dan Zhu, Fantasia su temi dall’opera “La Traviata”

Domenica 6 ottobre ore 11.00
Quartetto Guadagnini
Fabrizio Zoffoli, violino
Giacomo Coletti, violino
Margherita Di Giovanni, viola
Alessandra Cefaliello, violoncello

Wolfgang Amadeus Mozart, Quartetto per archi n.19 in do maggiore KV 465 “Dissonanzenquartett”
BedÅ™ich Smetana, Quartetto per archi n.1 in mi “Dalla mia vita”

Sabato 12 ottobre ore 21.00
Antiruggine “in trasferta”
Mario Brunello, violoncello
Andrea Lucchesini, pianoforte

Vengono suonate e raccontate le Sonate op.5 per violoncello e pianoforte di Ludwig van Beethoven

Domenica 13 ottobre ore 11.00
Lena Yokoyama, Anastasiya Petryshak, violini

Charles-Auguste de Bériot, Duetto Concertante n.1 op.57
Charles-Auguste de Bériot, Duetto Concertante n.3

Simone Manfredini

  Redattore

Studi universitari ad indirizzo classico e dottorato in Paleografia a Ginevra.  La sua passione per il teatro, e in particolare per la liri...

>> continua