Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Coronavirus, l’emergenza è nazionale: teatri fermi fino al 3 aprile

Per far fronte all'emergenza COVID-19, il Governo ha emesso un nuovo decreto che riguarda tutte le manifestazioni e gli eventi, su tutto il territorio nazionale.

Coronavirus, l’emergenza è nazionale: teatri fermi fino al 3 aprile
© Teatro.it

Nuove misure straordinarie sono state approvate dal Governo ieri sera per far fronte all'emergenza Coronavirus: il nuovo decreto sospende fino al 3 aprile 2020, su tutto il territorio nazionale, ogni manifestazione che non rispetti le norme di sicurezza.

Si legge nell’Art. 1/b del Decreto firmato dal Presidente del Consiglio: "Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, sull’intero territorio nazionale: sono sospese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Le disposizioni del presente decreto producono il loro effetto dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020."

Ergo, per poter assistere ad uno spettacolo, ogni spettatore dovrebbe avere a disposizione un'area del diametro di un metro senza entrare in contatto con gli altri. Sarà fattibile? La difficoltà dei Teatri è oggettiva e difficilmente riusciranno mantenere le loro programmazioni adottando le restrizioni richieste. È più probabile che tutti gli spettacoli saranno sospesi, con lo sforzo immane da parte degli organizzatori di cercare di rinviarli a date da definirsi, quando l'emergenza sarà rientrata.

Il decreto inoltre impone la chiusura delle scuole, di ogni ordine e grado -che per i Teatri significa la perdita ulteriore di numerose date concordate proprio con le scuole- e la fruizione di sole attività didattiche ed extra didattiche online a distanza, oltre all'invito ad applicare il lavoro a distanza e alla limitazione agli accessi al pronto soccorso.

Rinvii e annullamenti

I Teatri e le produzioni sono al lavoro per riprogrammare gli spettacoli che sono stati sospesi per effetto del decreto e come sempre sarà nostra cura fornire le eventuali nuove date degli spettacoli nel nostro motore di ricerca: TUTTI GLI SPETTACOLI IN SCENA

Chi avesse già acquistato i biglietti per gli spettacoli previsti in tale periodo e volesse avere informazioni in merito ai rimborsi, deve rivolgersi direttamente ai singoli Teatri o al rivenditore da cui ha acquistato i biglietti.


Il testo del Dpcm, 4 marzo 2020