Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Teatro

Concluso a Treviso il Concorso Internazionale 'Toti Dal Monte' 2016

Nella sala del Teatro Comunale "M. Del Monaco", in lizza i quattro ruoli principali della "Norma" di Bellini, l'opera messa quest'anno in concorso nell'ambito del "Toti Dal Monte" giunto alla sua 46a edizione.

Concluso a Treviso il Concorso Internazionale 'Toti Dal Monte' 2016

In fondo, c'era da aspettarselo: non tutti i ruoli della Norma di Bellini messi in concorso a Treviso, nell'ambito del XLVI Concorso Internazionale “Toti Dal Monte” tenutosi tra fine giugno ed inizi di luglio 2016, sono stati assegnati. A mancare all'appello è infatti quello di Pollione, ennesima conferma che da tempo scarseggiano non tanto belle voci in genere - perchè qualche nuova interessante figura, per fortuna, appare di tanto in tanto - quanto piuttosto quel particolare tipo di tenore d'indole un po' baritonale – dalla voce possente, dal grande vigore d'accento, dal nobile e virile fraseggio – capace di infondere il necessario risalto a questo grande personaggio belliniano.

Per il resto, ecco i risultati che la commissione giudicatrice (formata da Sergio Alapont, Lucas Christ, Eline de Kat, Dario Favretti, Gabriele Gandini, Stephen Hastings, Dieter Kaegi, Lorenzo Regazzo, Franco Rossi, segretario Federico Pupo) ha sancito nella serata finale di sabato 2 luglio, al termine delle fasi di selezione che hanno visto avvicendarsi sul palco una trentina di giovani interpreti di vari paesi, accompagnati al piano da Gianni Cappelletto.

Sette i finalisti: per la parte di di Norma, Yeajin Jeon (Corea del Sud) e Roberta Mantegna (Italia); per quella di Adalgisa, Nozomi Kato (Giappone) e Yulia Gorgula (Russia); per quella di Oroveso, i bassi Shi Zong (Cina) e VolodymyrTyshkov (Ucraina); per quella di Pollione, il solo Guido Cariola, giovane tenore ligure.

Vincitrice del ruolo di Norma, è stata dichiarato il soprano palermitano Roberta Mantegna, segnalatasi in passato nei concorsi “V. Gentile” di Fasano e “T. Traetta” di Bitonto edizioni 2013, e nel  “Corradetti” di Padova del 2014. Per il ruolo di Adalgisa è stata scelto il soprano Yulia Gorgula, già 3° premio al Concorso “Maria Caniglia” di Sulmona 2010; e per il ruolo di Oroveso, il  basso Volodymyr Tyshkov. Nessun interprete è stato ritenuto adatto al ruolo di Pollione, come già detto.

I tre cantanti selezionati potranno partecipare, come da sempre viene previsto nel bando di concorso del "Toti Dal Monte", alle recite di Norma programmate prima  a fine anno al Teatro Comunale di Treviso, e quindi nel 2017 al Teatro Comunale di Ferrara, nell'ambito di una comune produzione. Un'edizione di Norma con due soprani dunque, come alle origini, e come giustamente vuole la più recente corrente interpretativa del massimo capolavoro belliniano.

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua