Teatro

Con la stagione 2022/2023 il Teatro Colosseo di Torino compie 40 anni

Da ottobre a maggio, sono 42 gli artisti già annunciati nel cartellone della sala torinese, che a novembre festeggia 40 anni di attività

Checco Zalone
Checco Zalone

Dopo le stagione passate, condizionate dalla pandemia, lo spettacolo dal vivo torna lentamente alla normalità, con nuove prospettive. Annunciata anche la stagione 2022/2023 del Teatro Colosseo di Torino, che da ottobre a maggio propone al pubblico una lunga cavalcata tra la grande musica italiana e internazionale, la stand-up comedy, i one man show, il musical e i volti noti del giornalismo italiano (Federico Buffa, Andrea Scanzi, Marco Travaglio), pronti a raccontare il nostro presente e il recente passato.

GLI SPETTACOLI
IN SCENA IN ITALIA


“Dopo le varie chiusure e un intero anno impegnato a “recuperare” quello che avevamo in sospeso, ora dobbiamo confrontarci con la cicatrice lasciata dalla pandemia e per il Teatro , che a novembre compie 40 anni, questo significa aspirare a essere sempre di più uno spazio aperto”, ha esordito Claudia Spoto, proprietaria della sala. 

Claudia Spoto

I mestieri del teatro 

Il cartellone si apre con un progetto speciale vincitore di un bando della Città di Torino, in accordo con il Ministero della Cultura: si intitola The making of, e a partire dall’8 ottobre fino a dicembre offre ai torinesi – e in particolare agli studenti delle scuole superiori - un’occasione per essere protagonisti della nascita di un nuovo spettacolo.

Il Teatro Colosseo, per un mese, si trasforma in laboratorio di mestieri, rompendo la quarta parete e permettendo ai partecipanti di essere spettatori attivi nella fruizione e nell’elaborazione del teatro stesso. Attraverso una call to action, aperta fino al 1° ottobre - un gruppo di nuovi “lavoratori dello spettacolo” si potrà approcciare al meccanismo partendo dalla messa in scena di una pièce fin dalle sue fasi di allestimento, passando attraverso laboratori con la compagnia, le maestranze, gli addetti ai lavori.

Francesco Renga

 

Marco Masini

Tra musica e risate, c’è anche Checco Zalone

Il palcoscenico di via Madama Cristina si conferma la “casa ideale” per tanti artisti, italiani e internazionali: si parte il 17 ottobre con le grandi colonne sonore di John Williams, eseguite dai 70 elementi della K&K Philarmonic Orchestra, diretta da Matthias G. Kendlinger; e da novembre si avvicenderanno sul palco James Taylor, Francesco Renga, Gigi D’Alessio, Steve Hackett, la PFM, Marco Masini, Antonello Venditti e Francesco De Gregori, e molti altri.

Spazio ai one man show, con graditi ritorni come Giorgio Panariello, Teresa Mannino, i nuovi spettacoli di Maurizio Battista, Angelo Duro e Angelo Pintus; mentre, a maggio.

Grande attesa, a dicembre, per il ritorno in teatro di Checco Zalone, con uno spettacolo inedito, intitolato Amore + Iva, nel quale l’artista – tra musica, imitazioni e parodie – ritroverà una dimensione più “raccolta” con il suo pubblico.

Checco Zalone

 

Angelo Pintus

Il musical è rock

Tra novità e qualche atteso ritorno, il musical è sempre di casa al Colosseo: il 2023 inizia con Pretty Woman, con le musiche di Bryan Adams. Più che un musical, è invece una "rapsodia", quella portata in scena dagli Oblivion, per un esilarante spettacolo che condensa, in versione acustica, la carriera del quintetto vocale.

Novità della stagione, in scena a febbraio, è Il piccolo principe, di Antoine de Saint-Exupery, nella versione diretta da Stefano Genovese, che coniuga il family show con elementi di circo contemporaneo.
Infine, a marzo, ritorna We Will Rock You, il musical di Ben Elton, costruito attorno al repertorio dei Queen, prodotto nella sua versione originale da Brian May e Roger Taylor.

TEATRO COLOSSEO TORINO
GLI SPETTACOLI - 22/23

 

Roberto Mazzone

  Redattore

Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e ne...

>> continua