Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Teatro

Bruxelles en piste, il circo contemporaneo belga in Italia

Un progetto europeo porta il circo contemporaneo belga per quattro mesi in Italia, tra Piemonte ed Emilia Romagna.

Claudio Stellato
Claudio Stellato

Nell’anno in cui ricorre il 250° anniversario dalla nascita del circo moderno su iniziativa del soldato britannico Philip Astley, l’Italia ospita sette compagnie circensi provenienti dal Belgio, riunite nel cartellone di eventi intitolato Bruxelles en piste: 40 repliche in quattro mesi, tra Piemonte ed Emilia Romagna, con la Fondazione Piemonte dal Vivo quale capofila italiana del progetto.

Relazioni familiari, donne e memoria

Un calendario composito, dal 1 settembre al 4 dicembre, per uno spaccato attuale del circo contemporaneo in Belgio. Le proposte spaziano tra i temi, i linguaggi, le atmosfere e le tecniche: dalla giocoleria all’acrobatica, dal quadro coreano alla corda liscia fino al mano a mano.

Claudio Stellato, artista multidisciplinare nato a Milano che vive e lavora a Bruxelles, porta in scena La Cosa, spettacolo con quattro acrobati alle prese con cubi di legna da accatastare (dal 1 settembre); la compagnia Carrè Curieux in Famille Choisie (dal 6 settembre) affronta il tema delle relazioni familiari artificiali, ma concrete, che nascono tra le persone accomunate da un progetto di vita quotidiano; Piergiorgio Milano, altro nome italiano di stanza in Belgio, è il protagonista di Pesadilla (dal 7 settembre); i Back Pocket sfidano le leggi spazio–tempo in La Vrille du Chat (dal 5 ottobre); Scie du Bourgeon trasporta lo spettatore nel mondo di una donna, madre, nonna e oggi bisnonna, un tempo insegnante di piano (dal 20 novembre); e infine Poivre Rose esplora i meandri della memoria e li mette in scena in Mémoires, tra pertica e trapezio, passando per il quadro coreano e la corda liscia.
 

Back Pocket (ph. Nicolas Van Caillie)

Cartelloni condivisi

Gli spettacoli sono programmati in rassegne teatrali curate da Piemonte dal Vivo (apertura di stagioni nei teatri di Asti, Casale Monferrato, Cuneo, Mondovì, Villadossola; circuito delle Residenze Reali del Piemonte con Palchi Reali e Natura in Movimento alla Reggia di Venaria), nell’ambito di cartelloni condivisi con altre realtà (Teatro Le Serre a Grugliasco,Teatro Garybaldi a Settimo Torinese, Lavanderia a Vapore di Collegno, Teatro Astra a Torino); in Emilia Romagna nell'ambito di Dinamico Festival a Reggio Emilia e Tutti Matti per Colorno, Parma; all'interno di rassegne in collaborazione con ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna, con Aterballeto e nel progetto Corpi e Visioni del Comune di Correggio.
Per le sue profonde connessioni con la danza, alcune repliche sono state, inoltre, inserite nei cartelloni di prestigiosi festival dedicati all’arte coreutica, come Torinodanza e Festival Aperto della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia.
 

Roberto Mazzone

  Redattore

Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e ne...

>> continua