Teatro

Ad Avigliana la seconda edizione del Festival Primavera d'Europa

Ad Avigliana la seconda edizione del Festival Primavera d'Europa

Il Festival Primavera d’Europa, che si svolgerà ad Avigliana (To) dal 16 al 22 settembre, è la seconda edizione italiana della manifestazione nata nel 2008 a Lione sotto l’egida dell’Associazione Europe & Compagnies per promuovere il giovane teatro contemporaneo europeo e favorirne la diffusione.
In una fraterna condivisione d’intenti, il festival italiano, diretto dalla Piccola Compagnia della Magnolia, prosegue la concezione di un incontro tra culture, lingue e popoli. Il progetto transfrontaliero, che avrà luogo presso il Teatro Fassino e nei più caratteristici siti storicidi Avigliana,  dialogherà quest’anno con la cultura francese, spagnola, belga, polacca, finlandese e naturalmente italiana, attraverso spettacoli, momenti di studio ed esposizioni.

Il festival aprirà il 16 settembre con “Macabra Dolorosa”, grottesco monologo dada sul matricidio con musica dal vivo, a cura del polacco Teatr Nowy; a seguire “Gioco e Teoria del Duende”, interpretato dalla compagnia franco-spagnola Oiseaux Migrants, ci racconterà il luogo in cui nasce la vera sostanza dell’arte. In cartellone anche un’altra compagnia italiana, apprezzata nel panorama contemporaneo: Macelleria Ettore con il virtuoso spettacolo “Alice delle Meraviglie”.
Il festival accoglierà inoltre una creazione dalla Finlandia, “Napoleon Pink Horse”, spettacolo poliedrico in forma di teatro-concerto-danza.  Anche il Belgio sarà protagonista del festival con il pluripremiato spettacolo di danza “That’s It”, in scena l’artista Sabine Molenaar.
Infine la Piccola Compagnia della Magnolia presenterà ZELDA /Vita e Morte di Zelda Fitzgerald, spettacolo creato nel maggio 2014 che ha già ottenuto ottimi riscontri nazionali di pubblico e critica.
Il programma sarà arricchito da eventi permanenti a ingresso libero: tra questi “Fotografare il Teatro” la suggestiva mostra di scatti teatrali del fotografo Stefano Roggero.
Il festival accoglierà inoltre  un importante momento di studio per attori, studenti e operatori culturali: “In-contro gli attori / Un’altra storia del teatro contemporaneo” a cura del critico Andrea Porcheddu.
Quest’anno i cittadini aviglianesi saranno doppiamente protagonisti del festival: ospiteranno nelle loro case gli artisti e apriranno i loro cortili al pubblico durante quattro incontri di approfondimento dal titolo  “Tè d’autore-La mia casa in poesia”, realizzati nell’ambito del progetto “Cr.E.S.co. Comunita Creative”.
Il Festival è realizzato con il sostegno della Città di Avigliana, della Fondazione Crt e con il patrocinio della Città e della Provincia di Torino.

Biglietto unico per gli spettacoli: 7 euro
I biglietti si acquistano anche nei singoli spazi 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.
Programma completo sul sito www.piccolamagnolia.it

Roberto Mazzone

  Redattore

Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e ne...

>> continua