Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Classica

“Written on skin” di George Benjamin apre la Biennale Musica 2019

L’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, sotto la direzione di Clemens Schuldt, inaugura a Venezia il 63mo Festival Internazionale di Musica Contemporanea.

George Benjamin
George Benjamin

Il 63° Festival Internazionale di Musica Contemporanea di Venezia – o se volete, più semplicemente, la Biennale Musica – apre i battenti dell'edizione 2019 il 27 settembre al Teatro Goldoni, con una serata inaugurale del massimo interesse. 
In cartellone è collocata infatti l’esecuzione concertistica dell'opera Written on skin di George Benjamin, con l'Orchestra sinfonica della RAI

Amore carnale, crudeltà, morte si intrecciano nel libretto in tre parti di Martin Crimp, che riprende una leggenda provenzale narrata dal trovatore Guillem de Cabestanh, e poi ripresa nel Decameron del Boccaccio in una novella la cui rubrica enuncia subito il truce soggetto: "Messer Guiglielmo Rossiglione dà a mangiare alla moglie sua il cuore di messer Guiglielmo Guardastagno ucciso da lui e amato da lei; il che ella sappiendo, poi si gitta da una alta finestra in terra e muore e col suo amante è sepellita"

Soggetto, però, che nelle mani di Benjamin e Crimp si sublima e trasforma invece in un apologo senza tempo sul potere della scrittura.

Written on skin,  Bolzano 2016

Un capolavoro del teatro musicale d'oggi

Written on skin si può collocare fra i lavori più interessantii del teatro musicale contemporaneo, tanto da accumulare in questi anni oltre un centinaio di rappresentazioni in tutta Europa, in sei diversi allestimenti. Compreso quello realizzato alla Royal Opera House di Londra nel 2013, fissato in DVD. Da noi in Italia, è arrivata nell'ottobre 2016 al Teatro Comunale di Bolzano nell’allestimento del Theater St. Gallen, con regia di Nicola Raab. 

Quanto al suo autore, nato a Londra nel 1960, si può collocare fra i compositori più importanti del nostro tempo: ottimo motivo per consegnargli, proprio in questa occasione, un riconoscimento prestigioso come il Leone d’Oro alla carriera 2019. 

Il direttore Clemens Schuldt

Un parterre di interpreti eccellenti

L'esecuzione della partitura di George Benjamin sarà affidata all’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai – una tra le formazioni di riferimento nel repertorio contemporaneo – posta sotto la direzione di Clemens Schuldt. Protagonisti vocali il baritono Christopher Purves, il soprano Georgia Jarman, il controtenore James Hall; con loro il mezzosoprano Victoria Simmonds ed il tenore Robert Murray. 

La serata sarà trasmessa in differita, la sera stessa, alle ore 23 su RAI RadioTre. 

 

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua