Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Musica

La musica di Mahmood, Bollani e Capossela per il Festival dei Due Mondi di Spoleto

I tre artisti saranno tra i protagonisti delle serate musicali del Festival di Spoleto, nel segno della trasversalità culturale della manifestazione.

La musica di Mahmood, Bollani e Capossela per il Festival dei Due Mondi di Spoleto

Giunto alla 62° edizione, il Festival dei Due Mondi di Spoleto si riconferma ”crocevia” in grado di far intersecare, in un appuntamento culturalmente stimolante che si ripete ogni estate, Teatro, Opera, Danza e Musica. A rappresentare quest’ultima Musa nell’edizione 2019, tre artisti la cui cifra stilistica è sospesa fra modernità ed eclettismo musicale: Stefano Bollani, Mahmood e Vinicio Capossela.

 

Mahmood

Rappresentante di questa trasversalità è sicuramente Mahmood, la cui musica nasce dall’incontro di culture e sonorità differenti, e proprio per questo in grado di parlare non solo alla sua generazione, ma anche a platee ben più ampie di quella esclusivamente italiana. Protagonisti del concerto previsto in Piazza Duomo il 10 luglio, saranno quindi sì le incertezze e il senso di smarrimento di molti nostri giovani, ma anche il dialogo fra diversi pensieri e modi di vivere.

INFO e BIGLIETTI: MAHMOOD

 

Vinicio Capossela

Pochi giorni prima, il 7 luglio, Piazza Duomo vedrà in scena quello che Daniele Luttazzi definì “il cantautore che non ci meritiamo”, ovvero Vinicio Capossela. Autore di un mondo musicale che non ha assolutamente eguali in quanto a eclettismo sonoro e acume lirico, Capossela porterà a Spoleto Cantata per le Creature, “costola” del suo nuovo, eccezionale, album “punk medievale” Ballata per uomini e bestie. E anche qui trasversalità è la parola chiave, sospesa fra le barbarie del Medioevo e quelle, non troppo dissimili, dei nostri giorni più disperati.

INFO e BIGLIETTI: VINICIO CAPOSSELA - Il Cantico delle creature

 

Stefano Bollani e Hamilton de Holanda

A chiudere, il 12 e 13 luglio al Teatro Romano, un incrocio musicale all’insegna della magia dell’improvvisazione: il pianoforte di Stefano Bollani si unisce al bandolim di Hamilton de Holanda per una esplorazione di orizzonti musicali solo in apparenza distanti. I due giorni di On Tour saranno un percorso, forte di un’esperienza collaborativa decennale tra i due artisti, tra invenzioni di note e voli tra ritmi apparentemente inconciliabili.

INFO e BIGLIETTI: STEFANO BOLLANI e HAMILTON DE HOLANDA


TUTTI GLI SPETTACOLI AL FESTIVAL DEI DUE MONDI DI SPOLETO

 

Alessandro Bronzini

  CAPOREDATTORE

“Bronz” (a parte i genitori, a memoria d'uomo pare che nessuno l'abbia mai chiamato Alessandro) è cultore di cinema: sacro il quartetto Walter Ma...

>> continua