Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Musica

I Solisti Aquilani e la loro “Musica per la città”

I Solisti Aquilani e la loro “Musica per la città”

Presentata stamani la nuova stagione de I Solisti Aquilani. Il claim è significativo, “Musica per la città”, e rinvia non solo al cartellone in abbonamento che prevede concerti ed eventi musicali che muoveranno i primi passi a L’Aquila tra febbraio e maggio prima di andare in tournée in stagioni musicali e festival in Italia e all’estero, ma anche a tanto altro.

Ci sono infatti anche i progetti fuori abbonamento con tutta una serie di collaborazioni. “Concerti in Ospedale” (a cura di Vittorio Antonellini e del Prof. Sandro Francavilla, animatore del circolo “Amici dei Solisti Aquilani”) è un progetto rivolto ai degenti dei reparti dialisi, neuropsichiatria infantile e pronto soccorso pediatrico dell’Ospedale dell’Aquila e prevede, tra marzo ed aprile, concerti del Quintetto a Pizzico Aquilano (su musiche di Calace, Joplin, Bizet e Morricone) e dell’Ensemble Dante Alighieri (allievi della scuola media ad indirizzo musicale coordinati e diretti da Davide Granato eseguiranno musiche di Piazzolla).

Ad inizio aprile, invece, in un Concerto con le scuole ad indirizzo musicale, studenti affiancheranno I Solisti Aquilani in “Musica d’insieme per strumenti ad arco”, diretti da Sabatino Servilio.

Il “Progetto Giovani” a cura di Giancarlo Giuliani e Riccardo La Chioma, con la collaborazione del Conservatorio “A. Casella” di L’Aquila, previsto il 17 marzo, dal titolo “Sounds from the emerald island” è dedicato all’Irlanda, Paese in cui, in quella data, si festeggia il patrono San Patrizio; si spazierà dalla liederistica ottocentesca su testi di O. Wilde, J. Joyce e W. Yeats, a ballate folkloristiche per violino, a brani tradizionali per arpa celtica.

In ricorrenza del duecentesimo anniversario della nascita di Adolphe Sax, inventore del celebre strumento musicale, il 14 maggio, I Solisti Aquilani diretti dal M° Federico Mondelci, che sarà anche il sassofono solista, eseguiranno un concerto su musiche di Villa-Lobos, Rachmaninov, Glazunov. P. Iturralde, Ellington, Gershwin e Piazzolla.

Due gli eventi rivolti alla danza. Il primo, in chiusura del cartellone, il 29 maggio, è sul tango (esperimento già fatto con successo l’anno scorso): “Il quinto elemento”, con colonna sonora del duo Fuertes-Varnarin e scenografie “live” di Jorge Muscia, è ideato e diretto da Helga Corpora e Andrea De Dominicis. L’altro, ad inizio marzo, tratto dall'opera “Dido & Æneas” è realizzato da I Solisti Aquilani con la collaborazione della Società dei Concerti “B. Barattelli” e del Gruppo E-Motion della coreografa Francesca La Cava; con replica anche per le scuole.

L’8 gennaio scorso, ha raccontato il M° Maurizio Cocciolito Direttore artistico de I Solisti Aquilani, hanno registrato a L’Aquila le musiche per ”Quando c’era Berlinguer” docu-film di Walter Veltroni dedicato ai 30 anni dalla morte del Ministro, con Danilo Rea (autore delle musiche insieme a Gino Paoli) al pianoforte e diretti da Stefano Fonzi. Il film, ha anticipato con una punta d’orgoglio il Maestro, interpretato da Tony Servillo e Sergio Rubini, sarà trasmesso in prima serata su RAI Cinema il prossimo 07 giugno.

Altro evento legato alla Storia in cui sono coinvolti I Solisti Aquilani è “I conti con la storia – Immagini e musica” che aprirà il cartellone il 13 febbraio all’Auditorium del Parco. 4 blocchi storici con filmati di repertorio saranno accompagnati da I Solisti Aquilani con musiche di Catalano, Albinoni, Shostakovich, Morricone e Bartok, e seguiti dagli interventi di Paolo Mieli (autore del libro omonimo) per raccontare due millenni di Storia, da Ulisse a Togliatti e alla Prima e Seconda Repubblica.

Concerti de I Solisti Aquilani sono cartellone tra marzo ed aprile. Nel primo con Gabriele Pieranunzi e Daniele Orlando, entrambi al violino, e Roberto Prosseda al pianoforte, eseguiranno musiche di Mozart, Vivaldi, Bach, Mendelssohn-Bartholdy; nel secondo con il violista Francesco Fiore saranno diretti da Flavio Emilio Scogna in musiche di Sibelius, Grieg, Schnittke, Hindemith e Respighi. A seguire, ci sarà il “Concerto di Pasqua”, in cui diretti dal M° Antonellini e con la Corale Gran Sasso diretta da Carlo Mantini, eseguiranno musiche di Vivaldi e Donizetti.

In cartellone a fine mese, c’è il concerto dei vincitori nel 2013 della III edizione del Concorso Internazionale di Musica Antica “Maurizio Pratola”, cioè gli svizzeri ”Ensemble les Elementes”.

Dilcis in fundo, come negli anni scorsi, ma in forma ridotta, torna a giugno la rassegna dedicata all’organo in cui il direttore e organista Giorgio Carnini dirigerà I Solisti Aquilani in musiche di Händel, Haydn, Mozart e dello stesso Carnini.

Come ha sottolineato il M° Cocciolito, all’interno del claim della stagione rientra anche quella sorta di sensibilizzazione all’arte e allo spettacolo dal vivo che si ricerca nel proporre l’attivazione di un abbonamento/ingresso ridotto per chi già possiede un abbonamento alla stagione della Barattelli, dell’ISA o del TSA.

Per info:
info@solistiaquilani.it   -   tel: 0862.420369

Annalisa Ciuffetelli

  EX-REDATTORE di DELL'AQUILA

Ha conseguito due lauree magistrali: "Lingue e letterature straniere - indirizzo: storico-culturale" (2004) e "Storia dell'arte e del teatro" (L....

>> continua