Musica

Gesù ha sempre il volto di Ted Neeley

Nuova tournée di Jesus Christ Superstar nell'allestimento di Massimo Romeo Piparo. Tim Rice presente alla serata-evento all'Arena di Verona

Ted Neeley è Jesus Christ Superstar
Ted Neeley è Jesus Christ Superstar © Margot De Heide

Le tournée si susseguono senza sosta per la rock opera Jesus Christ Superstar, una delle più famose e acclamate di tutti i tempi. Reduce dal successo europeo che ha registrato sold out e ovazioni di folla, il musical, nella versione italiana in lingua inglese firmata da Massimo Romeo Piparo, ha raggiunto il traguardo di ventitré anni di successi, con più di milleseicento rappresentazioni in quattro diverse edizioni, restando in cartellone nei teatri italiani per dodici anni consecutivi. 

La produzione, fiore all'occhiello di PeepArrow Entertainment, ha ricominciato a girare la Penisola e, dopo le date estive e quelle invernali, partirà per un nuovo tour internazionale nel 2019. 

Ted Neeley e il cast

L'allestimento di Jesus Christ Superstar, nella stesura originale composta da Andrew Lloyd Webber su liriche di Tim Rice, torna a regalare il suo carico di suggestioni con un cast capitanato da Ted Neeley, Gesù nella celeberrima versione cinematografica di Norman Jewison del 1973: un mito per diverse generazioni, la cui interpretazione è diventata un cult. 
Ad attorniarlo, interpreti di talento: Nick Maia (Giuda), Paride Acacia (Hannas), Simona Distefano (Maria Maddalena), Andrea Di Persio (Pilato), Giorgio Adamo (Simone), Francesco Mastroianni (Caifa), Mattia Braghero (Pietro), Salvador Axel Torrisi (Erode) assieme ad acrobati, trampolieri, mangiafuoco e ballerini coreografati da Roberto Croce, con l'orchestra dal vivo diretta da Emanuele Friello,

Le tappe della tournée e la serata-evento all'Arena di Verona

Il tour in corso interessa anche le città di Macerata, Trento, Livorno, Firenze, Genova, Torino Vicenza, Varese, Zurigo, Catania, Milano e Roma. La recita fissata all'Arena di Verona il 14 agosto 2018 si preannuncia essere un evento, per le dimensioni dell'anfiteatro che la rendono unica. I numeri parlano: trenta tonnellate di scenografia, sei tir per i trasporti, dieci armadi di costumi, oltre settanta flight case. A rendere ancora più speciale la serata veronese, il Premio Oscar Tim Rice ha assicurato la presenza in platea, a omaggiare per la terza volta il lavoro di Piparo, pluripremiato per gli alti standard artistici. 

Qui la tournée completa dello spettacolo.

 

Maria Luisa Abate

  Redattore

Vive in compagnia di un numero variabile di gatti e tartarughe. Fin da piccola frequenta il dietro le quinte dei Teatri. Scrive di prosa, ma...

>> continua