Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Musica

Ci ha lasciato Armando Trovajoli

Ci ha lasciato Armando Trovajoli

Aveva 95 anni e le sue musiche le conosciamo tutti. E' morto qualche giorno fa, ma la notizia è trapelata solo oggi, lasciando nello sconforto il mondo musicale, quello cinematografico e quello dello spettacolo in genere.
Armando Trovajoli era nato a Roma nel 1917 ed ha attraversato un secolo pieno di emozioni, innovazioni, guerre e speranze, strappando un sorriso a quanti ascoltavano le musiche che componeva per il Quartetto Cetra, Nilla PIzzi, Gianni Morandi, Lando Fiorini, Sophia Loren, Nino Manfredi, Gigi Proietti o Johnny Dorelli. Sono indimeticabili, tanto che ancora vengono cantati, capolavori come "Roma nun fa' la stupida stasera" scritta per Nino Manfredi e Lea Massari (testo di Pietro Garinei e Sandro Giovannini), forse una delle più romantiche fra tutte le canzoni, del 1961, che sebbene ora venga cantata ovunque, originariamente faceva parte del musical "Rugantino", di Garinei e Giovannini, musicato dall'autore romano. Trovajoli, ha composto pure le musiche di "Aggiungi un posto a tavola", interpretato originariamente da Johnny Dorelli (altro famoso testo del duo Pietro Garinei-Sandro Giovannini), forse il musical italiano per eccellenza, del 1975.

Nella sua lunga carriera, Armando Trovajoli è passato con nonchalance dalle canzoni, al musical, al teatro musicale (curando l'adattamento musicale, per esempio, di "L'impresario della Smirne" di Carlo Goldoni, per Mario Missiroli e Tullio Kezich), al cinema, non tralasciando l'attività concertistica.

La sua attività più nota è stata sicuramente quella di compositore di colonne sonore per film. Ne ha composte centinaia e tutte per titoli altisonanti e di registi che hanno dato il massimo al cinema italiano, come Vittorio De Sica, Dino Risi, Ettore Scola, Luigi Zampa, Steno, Sergio Corbucci, Castellano&Pipolo e tanti altri ancora. Tra essi vale la pena ricordare almeno capolavori come "Riso amaro", film per la regia di Giuseppe De Santis (musiche composte in collaborazione con Goffredo Petrassi), del 1949, "Un giorno in pretura", regia di Steno, del 1954, "La ciociara", regia di Vittorio De Sica, del 1960, "Ieri, oggi, domani", altro film di De Sica del 1963 e "Matrimonio all'italiana", ancora di De Sica, del 1964. E poi ancora: "I mostri", regia di Dino Risi, del 1963, "C'eravamo tanto amati", regia di Ettore Scola, del 1974, e "Il viaggio del Capitan Fracassa" sempre di Scola, del 1990.

Appassionato di jazz, Armando Trovajoli ha suonato con i più qualificati jazzisti del mondo, come Duke Ellington, Louis Armstrong, Miles Davis, Chet Baker, Stephan Grappelli e Django Reinhardt.

Tra le onorificenze ricevute, c'è stato, nel 2007, un David di Donatello Speciale alla carriera

Annalisa Ciuffetelli

  EX-REDATTORE di DELL'AQUILA

Ha conseguito due lauree magistrali: "Lingue e letterature straniere - indirizzo: storico-culturale" (2004) e "Storia dell'arte e del teatro" (L....

>> continua