Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Lirica

Trapani Città Mediterranea della Musica

Nella "città dei due mari" prende il via la 68ª Stagione d'opera dell'Ente Luglio Musicale Trapanese, con tre titoli di Giuseppe Verdi, Pauline Viardot, Giacomo Puccini.

Trapani Città Mediterranea della Musica

Da metà settembre ai primi di ottobre a Trapani apre i battenti la 68ª Stagione d’opera organizzata dallEnte Luglio Musicale Trapanese, con un tris di produzioni liriche molto interessanti: due titoli di grande repertorio per tutti, ed una chicca per intenditori.
 

Nello spazio del grande teatro all'aperto di Villa Margherita, intitolato a Giuseppe Di Stefano, andrà in scena venerdì 16 settembre e domenica 18 settembre, alle ore 21.00, un titolo mai rappresentato sinora nella città siciliana: Falstaff, con un cast capitanato da Alberto Mastromarino, oggi uno dei più apprezzati interpreti di questo ruolo shakespiriano. Ford sarà interpretato invece da Enrico Marrucci, Fenton da Matteo Falcier, il Dott. Cajus da Nicola Pamio, Bardolfo da Stefano Consolini, Pistola da Antonio De Gobbi, Alice Ford da Dafne Tian Hui, Nanetta da Francesca Martini, Quickly da Alessandra Palomba, Meg Page da Irene Molinari.  A concertare e dirigere sarà Stefano Romani, che nella scorsa stagione aveva presieduto qui un altro fondamentale capitolo verdiano, il Rigoletto.  La regia è del giovane regista novarese Stefano Bonajuto, le scene di Monia Mancusa, i costumi di Tatiana Lerario. Orchestra e Coro sono quelli del Luglio Musicale Trapanese, maestro del Coro Fabio Modica.
 

Sarà invece il Chiostro di San Domenico ad ospitare  il 23 e il 25 settembre un'operina da salotto per voci e pianoforte, la rarissima Cendrillon di Pauline Viardot, il grandissimo mezzosoprano di metà Ottocento dall'estensione rimasta leggendaria, figlia del celebre Manuel Garcia e sorella dell'altrettanto famosa Maria Malibran, che oltre ad essere ottima pianista si dedicò anche talvolta alla composizione. La sua Cendrillon, ispirata come la Cenerentola rossiniana alla celebre favola di Perraultalterna parti recitate e sezioni cantate, secondo la struttura dell'opéra-comique francese. Gli interpreti saranno Francesco Vultaggio, Francesca Martini, Simone di Capua, Cristina Napoli, Sarah Tisba, Nicola Pisaniello e Nao Mashio; la direzione musicale spetta a Mirco Reina. Anche in questo caso la regia è di Renato Bonajuto, che ha disegnato pure le scene; abiti ancora di Tatiana Lerario.
 

Il compito di chiudere la breve stagione lirica trapanese spetterà a Madama Butterfly: l'amatissima creazione pucciniana si potrà godere venerdì 30 settembre e domenica 2 ottobre, portata in scena al Teatro Giuseppe Di Stefano. L'Orchestra ed il Coro del Luglio Musicale Trapanese saranno diretti da Marcello Mottadelli; maestro del coro sempre Fabio Modica. Il ruolo di Cio-Cio-San sarà offerto dal soprano giapponese Yasko Sato; Pinkerton sarà Dario Priola, Sharpless il baritono Francesco Vultaggio, Sukuki il mezzosoprano ellenico Marita Paparizou, Goro il tenore Nicola Pamio, lo zio bonzo Enrico Rinaldo, Yamadori Giovanni La Commare. Regia di Stefania Panighini, scene di Vassili Anastassiou, costumi di Tatiana Lerario.
 

www.lugliomusicale.it

 

 

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua