Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Lirica

Teatro Regio di Torino, una stagione nel segno dell'alternanza

"I pescatori di perle" di Georges Bizet inaugura il 3 ottobre la Stagione 2019-2020 del Teatro Regio di Torino. Lo spettacolo è firmato da William Graziosi, predecessore dell’attuale Sovrintendente Sebastian Schwarz.

Teatro Regio di Torino
Teatro Regio di Torino © Luca Piva

Diciassette titoli, da ottobre a luglio, tra cui 7 nuove produzioni e cinque segmenti nel cartellone durante i quali, sul palcoscenico del Teatro Regio di Torino, si alterneranno due allestimenti.

La prima sfida della nuova Stagione d’Opera e di Balletto dell’ente lirico torinese – la prima e unica firmata da William Graziosi, prima della designazione del nuovo sovrintendente e direttore artistico Sebastian Schwarz – vede avvicendarsi sul palcoscenico I pescatori di perle, di Bizet (cinque recite dal 3 al 20 ottobre), e Tosca di Puccini (dal 15 al 29 ottobre).

Il primo successo di un Bizet agli esordi va in scena per la prima volta a Torino nell'edizione in lingua originale francese, con un nuovo allestimento firmato da Julien Lubek e Cecile Roussat. La direzione dell’orchestra e del coro è affidata allo statunitense Ryan McAdams.


Per INFO, DATE, ORARI di tutti gli spettacoli in scena:
Teatro Regio di Torino: LA STAGIONE 2019/20

Pescatori di Perle

Il ritorno di Roberto Bolle, tra opere di repertorio e musical

La Stagione d’Opera e di Balletto 2019-2020 del Teatro Regio assume i contorni di un appassionante viaggio musicale che spazia dal grande repertorio italiano, alla musica sacra, fino al musical.
Novembre è il mese dedicato alla grande danza classica, con La bisbetica domata, su musica di Šostakovič, presentato da Les Ballets de Monte-Carlo con la coreografia di Jean-Christophe Maillot (6-10 novembre) ; segue Fuego, di Manuel de Falla (14-17 novembre), portato in scena dalla Compañía Antonio Gades.
 

Roberto Bolle ©Luciano Romano


Anche quest’anno,  in occasione delle festività, torna il Gala Roberto Bolle and Friends (dal 29 al 31 dicembre). Sempre a dicembre, torna Bizet con il suo capolavoro, Carmen, nell'allestimento creato per il Teatro Lirico di Cagliari.

A gennaio, una grande occasione per il pubblico del Regio: Il matrimonio segreto, capolavoro di Domenico Cimarosa, nell'allestimento raffinato e contemporaneo di Pier Luigi Pizzi, che ha debuttato quest’estate al Festival della Valle d’Itria ottenendo un ottimo riscontro di pubblico e critica.

Dal 12 febbraio 2020 va in scena il Nabucco di Giuseppe Verdi, una nuova coproduzione del Teatro Regio con il Teatro Massimo di Palermo, protagonista Leo Nucci, interprete verdiano per eccellenza.
A marzo prosegue il filone dell’opera italiana con il secondo titolo pucciniano in cartellone, La Bohème, che proprio al Regio debuttò il 1° febbraio del 1896.
 

Leo Nucci (Nabucco)

Dall’8 aprile, la Francia torna protagonista con La dannazione di Faust di Hector Berlioz, ispirata al dramma di Goethe. L’allestimento è una nuova coproduzione con il Teatro dell’Opera di Roma e il Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia, pensato nel 150° anno dalla morte del compositore, con la regia di Damiano Michieletto, le scene di Paolo Fantin e i costumi di Carla Teti. Questo oratorio profano si alterna - dal 10 al 18 aprile – con la monumentale Passione secondo Matteo, la più teatrale tra le composizioni sacre di Johann Sebastian Bach, dove la narrazione evangelica diventa il motore dell’azione drammatica protagonista dei recitativi che legano arie e corali. Nel ruolo dell’Evangelista canterà Ian Bostridge, tra i più raffinati interpreti della scena operistica.

A maggio, va in scena il Don Pasquale di Gaetano Donizetti, nello storico allestimento firmato da Eugenio Guglielminetti e Ugo Gregoretti. Dirige l’orchestra l’emergente Francesco Ivan Ciampa.

Dopo il successo di Pinocchio, un altro titolo firmato dal musicista Pierangelo Valtinoni con la regia di Luca Valentino: Il mago di Oz (16-20 maggio), suggestiva fiaba musicale rivolta sia al pubblico delle famiglie, sia alle scuole.

Dal 9 giugno un altro titolo verdiano, Simon Boccanegra: un dramma tutto maschile, dove amore paterno, devozione per la patria e responsabilità civile si scontrano sullo sfondo del raffinato allestimento di Sylvano Bussotti. In contemporanea, dal 13 giugno, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini: uno dei più apprezzati e storici allestimenti del Regio, con la regia di Vittorio Borrelli, le scene di Claudia Boasso e i costumi di Luisa Spinatelli.

My Fair Lady


Chiude la stagione l’ormai tradizionale appuntamento con il musical: dal 30 giugno al 5 luglio, in scena per la prima volta al Regio, My Fair Lady di Alan Jay Lerner e Frederick Loewe. Il musical, ispirato al Pigmalione di George Bernard Shaw, ha conquistato sei Tony Awards ed è rimasto nella memoria collettiva grazie al film con Audrey Hepburn e Rex Harrison (1964). La regia è di Paul Curran, i costumi di Giusi Giustino, mentre l’orchestra è diretta da Timothy Brock.


Per INFO, DATE, ORARI di tutti gli spettacoli in scena:
Teatro Regio di Torino: LA STAGIONE 2019/20

Qui TUTTI GLI SPETTACOLI in scena Torino.

 

Roberto Mazzone

  Redattore

Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e ne...

>> continua