Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Lirica

Sounding Times: la Chigiana 2018 viaggia tra reminiscenze barocche e sonorità attuali

La grande festa musicale della Fondazione Chigi di Siena, nata nel segno del recupero della tradizione musicale antica, affronta anche nell'edizione 2018 i suoni del nostro tempo.

Concerto Chigiana
Concerto Chigiana © teatro.it

Una manifestazione, la Chigiana International Festival & Summer Academy 2018, che ne contiene due. Anzi tre, perché dal 6 luglio al 31 agosto 2018 si avvicenderà a Siena e dintorni, la consueta rassegna di concerti animati da nomi importanti della scena musicale internazionale; ed in città, presso l'Accademia della Fondazione Chigi, si terranno i prestigiosi masters di perfezionamento per giovani esecutori di oltre 40 nazioni, che avranno appositi spazi per far sentire e valutare i risultati dei loro sforzi.

Insomma, viaggiando dal barocco ai nostri tempi, oltre 60 tra concerti ed eventi a disposizione degli appassionati, senza tralasciare un omaggio a Karlheinz Stockhausen, nel 90° della nascita, ed un invito a Salvatore Sciarrino per tre conferenze sul suono e sul tempo. Sounding Times è infatti il tema di questa edizione.


Di tutto, di più

Si apre il 6 luglio con la finale del Premio Chigiana 2018, dedicato quest'anno alla lirica. Cinque i finalisti scelti in audizioni a New York, Firenze, Mosca e Seoul; ad accompagnarli Daniele Rustioni e l’Orchestra della Toscana.

Poi, una cascata di musica distribuita in otto indirizzi tematici. Today, nuove proposte della musica d'oggi; Legends, grandi interpreti e maestri chigiani; Factor, finestra sui giovani talenti della Summer Academy; Off the Wall, concerti nei luoghi più suggestivi delle Terre di Siena; Expanded, eventi dedicati all’incontro con altre discipline artistiche; Mix, inediti progetti in collaborazione con varie istituzioni; News Sounds, viaggio nel nostro tempo, jazz compreso; ed infine Lounge, momenti di dialogo tra il pubblico e gli artisti.

Avanzano i nostri tempi

Accanto ai concerti dedicati al repertorio classico, vera protagonista della Chigiana 2018 pare, a conti fatti, la musica del XX e del XXI secolo, da Debussy a Steve Reich. In programma infatti troveremo una prima assoluta di Adriano Guarnieri, per pianoforte e live electronics, nonché opere di Xenakis, Nono, Nieder, Battistelli, Hosokawa, Golijov, Gervasoni e Sani. Ed un affettuoso omaggio dedicato a Daniele Lombardi, a pochi mesi dalla scomparsa, a cura di Giancarlo Cardini.

Oltre a solisti di assoluto prestigio – Lilya Zilberstein, Savatore Accardo, David Krakauer, Alessandro Carbonare, Patrick Gallois, Antonio Meneses, Eliot Fisk, tra gli altri – ascolteremo formazioni quali l'Orchestra della Toscana, il Quartetto Arditti, l’Orchestra Giovanile Italiana – ensamble in residence - il Quartetto Prometeo, l’Orchestra dei Conservatori della Toscana, la Siena Jazz University Orchestra.

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua