Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Lirica

Poker d’assi per Giulio Cesare in Egitto al Teatro alla Scala di Milano

Bejun Mehta, Danielle de Niese, Philippe Jaroussky e Sara Mingardo saranno protagonisti dell’opera di Georg Friedrich Händel. Alla Scala di Milano fino al 2 novembre.

Giulio Cesare in Egitto
Giulio Cesare in Egitto

Giulio Cesare in Egitto di Georg Friedrich Händel torna al Teatro Alla Scala di Milano dal 18 ottobre in un nuovo allestimento che è già tra i più attesi della Stagione, diretto da Giovanni Antonini con la regia di Robert Carsen, scene e costumi di Gideon Davey e uno straordinario cast che riunisce alcuni dei migliori interpreti di questo repertorio. 

Giulio Cesare è Bejun Mehta, Cleopatra è Danielle de Niese e come Sesto debutta alla Scala Philippe Jaroussky. Con loro Christophe Dumaux (Tolomeo), Sara Mingardo (Cornelia) e Christian Senn (Achilla).

Al Teatro Alla Scala di Milano.
Per INFO, DATE e BIGLIETTI: Giulio Cesare in Egitto

Un grande affresco storico

Giulio Cesare in Egitto quinta opera scritta da Händel per la Royal Academy of Music, va in scena per la prima volta al King’s Theatre di Londra il 20 febbraio 1724. Tra le ragioni del successo, oltre alla magistrale scrittura per le voci e alla ricchezza dell’organico orchestrale (flauto traverso, flauti dritti, oboi, fagotti, quattro corni, viola da gamba, arpa, basso continuo e archi), la qualità del libretto di Nicola Francesco Haym (rielaborazione dell’omonimo testo di Giacomo Francesco Bussani, ispirato da Plutarco) che disegna, accanto a caratteri convenzionali, personaggi dotati di autentica evoluzione psicologica su un animato sfondo storico in cui gli strascichi della guerra civile tra Cesare e Pompeo si innestano sul conflitto tra Cleopatra e Tolomeo per il controllo dell’Egitto.
 

Opera politica in cui domina la lotta per il potere

Nonostante si tratti della classica opera barocca a numeri” ha dichiarato il regista Robert Carsen in un’intervista “la regia cercherà comunque di dare una linea all'intero lavoro, perché c’è un tema che attraversa l’opera dall'inizio alla fine: la lotta per il potere. Non dimentichiamo che tutto comincia con un evento spaventoso: la testa di Pompeo consegnata a Cesare nella prima scena. Non si fa mai caso al fatto che siamo di fronte non a una, ma a ben due guerre civili: da una parte i Romani, con Cesare che segue Pompeo in Egitto, dall'altra Tolomeo e Cleopatra che aspirano entrambi al trono. Anche il rapporto tra Cesare e Cleopatra è giocato sulla politica, basta pensare alla scena del travestimento di Cleopatra, che pare inspiegabile visto il tempo che la regina impiega a rivelare la sua vera identità. Ma Cleopatra non vuole che Cesare si rivolga a lei da subito in senso politico: vuole avere con lui un rapporto più personale, l’uomo deve rivolgersi alla donna, prima che alla regina. Intelligente, no? In sostanza la storia d’amore tra Cesare e Cleopatra lavora su questi due livelli”.


Al Teatro Alla Scala di Milano.
Per INFO, DATE e BIGLIETTI: Giulio Cesare in Egitto

Qui TUTTI GLI SPETTACOLI in scena a Milano.

 

Davide Cornacchione

  Redattore

Studi classici e laurea in farmacia. La lettura del Macbeth di Shakespeare suggerita da una lungimirante insegnante di italiano in terza media ha stim...

>> continua