Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Lirica

Pochi giorni ancora, ed il Festival Verdi 2019 prenderà il via

I due Foscari, Aida, Nabucco, la Filarmonica Toscanini e al Coro del Teatro Regio diretti da Roberto Abbado: dal 26 settembre al 20 ottobre la XIX Edizione del Festival Verdi.

Festival Verdi
Festival Verdi

Saranno molti gli eventi collaterali, naturalmente, al Festival Verdi edizione 2019, in scena dal 26 settembre al 20 ottobre: fra i tanti, il concerto della Filarmonica Toscanini e del Coro del Teatro Regio diretti da Roberto Abbado, la finale del Concorso Pianistico "F. Liszt", il recital di Mariella Devia e persino una serata dedicata in Duomo a pagine operistiche verdiane trascritte per organo, appuntamento decisamente curioso. 

Senza dimenticare il tradizionale Galà Verdiano del 10 ottobre – compleanno del Maestro – che quest'anno sul palcoscenico del Regio vedrà Leo Nucci ed Anastasia Bartoli, e in buca l'Orchestra Giovanile della Via Emilia diretta da Francesco Ivan Ciampa. Ma tutto gira intorno alle quattro opere messe in cartellone.

I due Foscari

Si comincia al Teatro Regio

Si parte il 26 settembre al Teatro Regio di Parma con I due Foscari (prima recita il 26/9, ultima il 17/10, quattro in tutto) diretta da Paolo Arrivabeni, puntando su di un quintetto di voci considerevole: Vladimir Stoyanov, Stefan Pop, Maria Katzarava, Giacomo Prestia e Francesco Marsiglia. Regia di Leo Muscato, scene di Andrea Belli, costumi di Silvia Aymonino, per uno spettacolo del tutto nuovo.

E' poi subito la volta di Aida, con ben dieci recite che dal 27/9 al 20/10 troveranno ospitalità al Teatro Verdi di Busseto. Lo storico allestimento di Franco Zeffirelli ed Anna Anni – nato proprio qui nel 2001 per quell'Anno Verdiano - viene ora ripreso da Stefano Trespidi. La bacchetta ed il podio spettano stavolta a Michelengelo Mazza; gli interpreti, tutti giovani, escono dall'ultimo Concorso Voci Verdiane e dall'Accademia Verdiana. Natalie Aroyan e Burcin Savigne si alterneranno nel ruolo di Aida, Bumjoo Lee e Devis Pivnitisky in quello di Radamès, Dara Chernii e Maria Ermolaeva come Amneris, Dangho Kim ed Andrea Pellegrini come Amonasro.

Aida

Una location insolita e fascinosa

Per le quattro rappresentazioni di Luisa Miller in programma dal 28/9 al 19/10 si è pensato ad uno spazio insolito, nuovo ed antico insieme: la Chiesa di San Francesco del Prato, un tempo adibita a carcere, e recentemente restituita alla città dopo accurati restauri. 

Il compito di dirigere spetta a Roberto Abbado; la regia è di Lev Dodin, i costumi di Aleksandr Borovskij. Interpreti principali Francesca Dotto, Martina Belli, Riccardo Zanellato, Amhadi Lagha, Franco Vassallo, Gabriele Sagona. Un cast veramente degno di considerazione.

Nabucco


Si torna al Teatro Regio per un inedito allestimento di Nabucco - quattro le recite dal 29/9 al 20/10 - ideato dal performing arts ensamble Ricci/Forte, al suo secondo impegno lirico. Regista è Stefano Ricci, con scene di Nicolas Bovey, costumi di Gianluca Sbicca e coreografie di Marta Bevilacqua. Anche qui, una sfilata di grandi artisti. 

Quale protagonista troverete il baritono Amartuvshin Enkhbat; gli fanno contorno l'Abigaille di Saioa Hernández, la Fenena di Annalisa Stroppa, il Zaccaria di Pavel Shmulevich, l'Ismaele di Ivan Magri. Concertazione e direzione di Francesco Ivan Ciampa.
 

INFO, DATE, BIGLIETTI: FESTIVAL VERDI 2019
 

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua