Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Lirica

L'edizione 2016 del Concorso Lirico Internazionale 'Iris Adami Corradetti'

Al Teatro Verdi il famoso concorso padovano, giunto quest'anno alla sua XVIII edizione, ha laureato tre vincitori provenienti dalla Polonia, dall'Italia, dalla Corea.

L'edizione 2016 del Concorso Lirico Internazionale 'Iris Adami Corradetti'

Giunto nel 2016 alla sua XVIIa edizione, il Concorso Lirico Internazionale “Iris Adami Corradetti”, ideato nel 1985 dal Comitato della Lirica e poi fatto proprio ed organizzato a partire dal 2000 dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, ha laureato anche quest'anno i suoi tre vincitori, scelti tra i finalisti usciti dalle severe selezioni operate dalla giuria internazionale del concorso. Dieci finalisti tutti presenti alla finale del 23 settembre, in una serata ospitata come di consueto dal Teatro Verdi e presentata da Luisa Corna, nel corso della quale sono stati accompagnati nelle loro esibizioni dall'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta dal giovane Lorenzo Passerini.
 

Il primo premio è andato al soprano polacco Adriana Ferfecka , nata nel 1992 e già detentrice di un nutrito carnet di riconoscimenti, in quanto vincitrice di vari concorsi internazionali, tra cui le edizioni 2014 de Le Grand Prix de l’Opera International Voice Competition dell'Opera di Bucarest e dell'Europäische Gesangswettbewerb di Weikersheim, in Germania.
 

Secondo premio a Clarissa Costanzo, soprano nato a Capua nel 1991, e diplomata in canto lirico  con il massimo dei voti la lode e menzione speciale presso il Conservatorio di Napoli. Finalista e vincitrice in varie competizioni liriche, è già in carriera; ai primi di quest'anno, infatti, ha cantato il ruolo di Suzel ne L'amico Fritz a Ravenna, Modena e Piacenza.
 

Terzo premio al baritono coreano Kim Hankyol, che ha iniziato gli studi di canto all’Università Han-Yang della sua città laureandosi nel 2013; in patria si è già esibito come Rigoletto e come Masetto nel Don Giovanni. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti in concorsi internazionali di canto, tra cui il Primo premio assoluto al Concorso internazionale "Cappuccili, Patanè, Respighi" edizione 2015,  ed un primo premio ex aequo al recente Concorso Lirico “Riccardo Zandonai” di Riva del Garda 2016.
 

Gli altri finalisti erano i soprani Chiara Isotton e Letitia Vitelaru, i due bassi Hyunmin Kim e Danil Giulianini, i tenori Bum Loo Lee e Azer Zada, il baritono Taeyoung Lee. Al solo Azer Zada, venuto dall'Azerbaijan e che attualmente sta frequentando l’Accademia di Perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala,  è stata attribuita una borsa di studio.
 

La commissione giudicatrice del “Corradetti” era composta da Christoph Seuferle (direttore artistico della Deutsch Opera di Berlino, presidente di giuria), Tony Gradsak (casting manager del Teatro alla Scala di Milano), Leonid Jivetski (direttore artistico del Teatro Bolshoi di Mosca), Sophie Joyce (casting manager della English National Opera), Elisabeth Sobotka (sovrintendente del Festival di Bregenz), Damià Carbonell Nicolau (assistente alla Direzione Artistica del Teatro Real di Madrid), He-ion Seo (docente presso Seoul National University  College of Music), Renate Kupfer (consulente Opera casting), Fortunato Ortombina (direttore artistico del Teatro La Fenice di Venezia), Pierangelo Conte (coordinatore artistico Opera di Firenze/Maggio Musicale Fiorentino), Alessandro di Gloria (casting manager del Teatro Massimo di Palermo), Saverio Clemente (Agenzia lirica InArt).

 

 

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua