Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Lirica

Al Comunale di Bologna la lirica riparte in autunno, con tre titoli di repertorio

In autunno la lirica ritorna al Comunale di Bologna. Sono tre le opere in cartellone: Il barbiere di Siviglia, Adriana Lecouvreur e La Cenerentola.

Il barbiere di Siviglia (2019)
Il barbiere di Siviglia (2019)

Tre opere di grande repertorio con quattro recite per ognuna, dal 17 ottobre al 23 dicembre. Questo i prossimi progetti del Teatro Comunale di Bologna, in vista della ripresa dell'attività lirica a pieno regime a partire da gennaio 2022. A normalità riconquistata, si spera.

TEATRO.IT - INSTAGRAM


E' una sorta di mini stagione intitolata Autunno all’Opera 2021, che peraltro non prevede nessuna grande novità: le tre opere in cartellone infatti - Il barbiere di Siviglia, Adriana Lecouvreur, La Cenerentola riprenderanno altrettanti fortunati allestimenti scenici pensati nel recente passato da Federico Grazzini, Rosetta Cucchi ed Emma Dante. Con una presenza rossiniana straripante, come si vede. 

Adriana Lecouvrer

Un Figaro e un'Adriana di ritorno a Bologna

Nato in origine per il circuito Aslico 2011, e riproposto al Comunale di Bologna già nel marzo 2019, Il barbiere di Siviglia curato da Grazzini vi tornerà di nuovo a ottobre (qui le date), diretto da Piergiorgio Morandi. Sul palco vedremo impegnati Roberto De Candia (Figaro), Paola Leguizamon (Rosina), César Cortés e Pablo Martínez (Almaviva), Marco Filippo Romano (Don Bartolo), Andrea Concetti (Don Basilio) e Jacobo Ochoa (Fiorello). 

La presenza di alcuni giovani cantanti colombiani nasce dalla collaborazione del TCBO con il Festival di Cartagena, dove quest'opera sarà rappresentata nel gennaio 2022. Le scene sono di Manuela Gasperoni, i costumi di Stefania Scaraggi. 

Adriana Lecouvrer


L'allestimento di Adriana Lecouvreur (qui le date) di Cilea è ovviamente quello realizzato da Rosetta Cucchi nel febbraio scorso in forma di film-opera, e poi trasmesso su Rai5. La produzione, ma ora ripensata per il solo spazio del palcoscenico, arriverà finalmente davanti ad un pubblico 'vero' e non virtuale dal 14 al 20 novembre. 

A dirigere troveremo sempre Asher Fisch, a capo di un cast pressoché invariato: Kristine Opolais (Adriana), Luciano Ganci (Maurizio), Veronica Simeoni (Principessa di Bouillon), Romano Dal Zovo (Principe di Bouillon); e poi Gianluca Sorrentino, Elena Borin, Aloisa Aisemberg, Luca Gallo e Stefano Consolini. Unica new entry è quella del baritono Sergio Vitale, chiamato al ruolo di Michonnet. Le scene sono di Tiziano Santi, i costumi di Claudia Pernigotti, le coreografie di Luisa Baldinetti, i video di Roberto Recchia.

La Cenerentola (Opera di Roma 2016)

Un Rossini un po' romantico, un po' sorridente 

A siglare l’autunno del TCBO sarà La Cenerentola (qui le Date): già prevista in scena nel marzo 2020, ma poi saltata a causa Covid 19, l'opera rossiniana arriva finalmente nella Sala Bibiena in periodo prenatalizio. Lo spettacolo, per inciso, è lo stesso proposto da Emma Dante all’Opera di Roma nel 2016. 

La bacchetta sarà nelle mani di Nikolas Nägele, mentre quali protagonisti troveremo Chiara Amarù nel ruolo del titolo, Antonino Siragusa (Don Ramiro), Nicola Alaimo e Andrea Vincenzo Bonsignore (Dandini), Vincenzo Taormina (Don Magnifico), Gabriele Sagona (Alidoro) e per finire Aloisa Aisenberg e Sonia Ciani (Tisbe e Clorinda). Le scene portano la firma di Carmine Maringola, i costumi di Vanessa Sannino, i movimenti coreografici di Manuela Lo Sicco.

 

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua