Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Danza

Scuola di Danza del Teatro dell'Opera di Roma: la tecnica al servizio dell'evoluzione artistica

Domenica 7 luglio torna al Teatro Costanzi di Roma la Scuola di Danza del Teatro dell'Opera diretta da Laura Comi: una dimostrazione di come lo studio tecnico sia al servizio dell’evoluzione artistica.

Scuola di Danza del Teatro dell'Opera di Roma
Scuola di Danza del Teatro dell'Opera di Roma

E' tutto pronto al Teatro dell'Opera di Roma per lo spettacolo della Scuola di Danza diretta Laura Comi, in scena domenica 7 luglio con un repertorio sempre più trasversale alle cifre stilistiche ed ai contenuti. Una serata che rientra anche nei festeggiamenti dei primi novant'anni della scuola di via Ozieri e che accoglierà il numeroso pubblico con tre titoli inediti, due coreografi ospiti, un coreografo residente ed un pezzo della tradizione classica ottocentesca quale lo Schiaccianoci divertissement tratto da Lo Schiaccianoci che fu di Lev Ivanov e Piotr Ilich Ciaikovskij.

Si parte lontani dal repertorio

Il programma di quest’anno si compone di coreografie dallo stile dissimile tra loro. Durante il percorso di studi gli allievi hanno avuto la possibilità di incontrare maestri e coreografi di diversa provenienza artistica. La serata del 7 luglio rappresenta una sintesi del lavoro svolto durante l’anno. Tramite lo studio assiduo e quotidiano, l’attenzione è stata dunque finalizzata alla realizzazione di uno spettacolo in cui la Scuola di Danza dimostra nel migliore dei modi come lo studio tecnico sia al servizio dell’evoluzione artistica

La serata si apre con una creazione realizzata proprio per gli allievi che avranno l'opportunità di danzare più dinamicamente il classico con Imago di Giorgio Mancini sulle musiche di Joseph Haydn, Jean-Philippe Rameau e Christoph Willibald Gluck. 
 

Laura Comi

Grande apertura al contemporaneo

Seguirà Geometrie per due quintetti di Eugenio Scigliano, coreografo residente per un laboratorio centrato sulla danza contemporanea, sullo spartito di Luigi Boccherini. Segue poi la coreografia Turnpike del maestro Mauro Bigonzetti, ripresa da Annamaria Galeotti su musiche di Johann Sebastian Bach, che gentilmente ha concesso alla Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma di riportare in scena questo suo lavoro del 1991 con un gruppo di ragazzi del settimo e dell’ottavo corso. Un titolo creato per l'allora Balletto di Toscana, ripreso successivamente nella stagione ‘97/’98 per la Deutsche Oper di Berlino e nel 1999 per lo State Ballet di Ankara.

La chiosa classica è sullo spartito di Ciaikovskij

La serata si chiude con Schiaccianoci divertissement di Ofelia Gonzalez e Pablo Moret sulle musiche di Piotr Ilich Ciaikovskij. Un classico del repertorio che impegna ragazzi dal quinto all’ottavo corso professionale stimolandoli nella tecnica, nello stile e nell’interpretazione. Un lavoro portato a compimento con tutti gli insegnanti della scuola Silvia Curti, Ofelia Gonzalez, Gaia Straccamore, Alessandro Bigonzetti, Alessandro Molin, Pablo Moret e Gerardo Porcelluzzi. 
Oltre all'insegnante di repertorio classico Gaia Straccamore, all'insegnante del corso di fisiotecnica e propedeutica alla danza Valentina Canuti ed all'insegnante del corso di storia, teoria e cultura musicale Giuseppe Annese mentre i maestri accompagnatori al pianoforte sono Alice Michahelles, Sergio Di Giacomo e Samuel Tanca.

 

Massimiliano Craus

  Redattore

Docente di storia della danza Scuola di Ballo Teatro di San Carlo di Napoli Docente di storia della danza Università Popolare di Napoli Docente...

>> continua