Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Danza

Napoli Ballet Gala: la danza per aiutare la popolazione del Broudoumé

Al Teatro Mediterraneo di Napoli, venerdì 8 novembre, andrà in scena una grande serata di danza con artisti internazionali. Parte del ricavato servirà per aiutare la popolazione di Broudoumé in Costa d'avorio. 

Napoli Ballet Gala
Napoli Ballet Gala

Venerdì 8 novembre torna la grande danza al Teatro Mediterraneo di Napoli con il Napoli Ballet Gala, le stelle russe provenienti dalle compagnie di Teatro Mariinsky, Teatro Mikhailovsky, Teatro Kremlin e del Grigorovich Ballet oltre a Claudia D'Antonio e Salvatore Manzo del Teatro di San Carlo di Napoli. 

Una serata di danza e di gala per aiutare la popolazione di Broudoumé a ripristinare quattro pompe idriche e riprendere a bere acqua potabile. Un progetto internazionale sposato da Gennaro Carotenuto (Accademia del Balletto di Pompei) ed Andrey Lyapin (Moscow Ballet La Classique di Mosca) che porterà in scena titoli del repertorio otto-novecentesco.

Apre la Rumba degli Scugnizzi

Si parte alle 21 con l'Ouverture tratta dalla Rumba degli Scugnizzi, con il Corpo di Ballo dell’Accademia del Balletto Pompei e le coreografie di Enrico Fioretti. A seguire il pas de deux da Swan Lake interpretato dai principal dancers del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo Oksana Bondareva e Andrey Ermakov con le coreografie di Lev Ivanov. 

Il programma prevede anche il pas de deux di Diana and Acteon con Ekaterina Pervushina e Dmitry Prusakov nella versione coreografica di Agrippina Vaganova. Il Tango di Golden Age di Grigorovich andrà in scena con Marina Fadeeva e Vladimir Morozov. Il grande repertorio sarà proposto al pubblico con il pas de deux Pas d’esclave, nuovamente con il duo Pervushina e Prussakov, nella coreografia di Petipa, e con il grand pas de deux Don Quixote con le stelle Bondareva ed Ermakov nella versione di Alexander Gorsky. 

Tornerà The Legend of Love" con l'adagio Mehmene Banu and Fehrad di Grigorovich con il duo composto da Fadeeva e Morozov. Seguiranno Spring Water, sempre con Fadeeva e Morozov, nella coreografia a quattro mani di Petipa e Vainonen prima del classico grand pas de deux tratto da Lo Schiaccianoci di Giuseppe Picone con i due interpreti del San Carlo Claudia D’Antonio e Salvatore Manzo.

Gennaro Carotenuto racconta la sua Broudoumé

Il direttore artistico napoletano racconta la genesi del progetto internazionale Napoli Ballet Gala portato in scena accanto ad Andrey Lyapin: "A Broudoumé vivono più di tremila persone che utilizzavano quattro pompe idrauliche per l’acqua che serve per vivere, lavorare, irrigare. Le pompe furono realizzate nel 1978 ma dal 2000 non funzionano più. Da diciannove anni gli abitanti sono costretti ad attingere acqua all'unica fonte naturale che viene utilizzata per tutti gli usi: questa fonte dista tre chilometri e nessuno ne ha certificato la potabilità. Il nostro obiettivo è ripristinare le quattro pompe."

Chiuderà il gala la coreografia di Francesco Capuano Sognatori, ennesimo vessillo della solidarietà in scena e nell'animo di tutti gli artisti. 
 

Qui TUTTI GLI SPETTACOLI in scena a Napoli.

 

Massimiliano Craus

  Redattore

Docente di storia della danza Scuola di Ballo Teatro di San Carlo di Napoli Docente di storia della danza Università Popolare di Napoli Docente...

>> continua