Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Danza

La danza a distanza: la fotografia di Massimiliano Fusco

Massimiliano Fusco, fotografo specializzato nell'arte della danza, presenta il suo progetto fotografico "Distanziamento culturale-Tu non puoi ballare", che rappresenta il distanziamento che stiamo vivendo oggi.

Madoka Sasaki e Alessandro Burini 
Madoka Sasaki e Alessandro Burini  © Massimiliano Fusco

Sono già alcuni anni che l'obiettivo della macchina fotografica di Massimiliano Fusco, fotografo di scena freelance e dal 2016 fotografo ufficiale della Teatro Brancaccio e del Teatro Sala Umberto di Roma, incontra l'arte della danza, riuscendo a fermarne le immagini e le linee ma soprattutto a riprodurne le dinamiche attraverso i suoi scatti in movimento. 

Quando la fotografia incontra la danza è inevitabile che riesca a ritrarne il pensiero, in altre parole, l'idea che "la muove" che spesso non è altro che parte del tempo e dello spazio in cui essa prende vita. Questa è sicuramente l'ottica in cui nasce Distanziamento culturale-Tu non puoi ballare, il nuovo progetto fotografico del fotografo romano e che forse cerca di rispondere al tanto temuto interrogativo 'Come sarà la danza post-Covid 19 ?'.

Madoka Sasaki e Alessandro Burini

Come si può danzare in tempo di pandemia?

Non siamo ancora completamente al di fuori dello stato d'emergenza causato dal Coronavirus che già il mondo delle arti performative si interroga su come sia possibile continuare ad esprimersi mantenendo il distanziamento sociale. Il mondo della danza e del teatro in generale è stato senza dubbio il più penalizzato da questa immobilità fisica. 

Costretti in pochi metri quadri, terrazze condominiali o giardini per i più fortunati, danzatori e coreografi si sono scontrati con la necessità di rivedere le loro unità di spazio-temporali e la consapevolezza dei loro corpi creando un corpo "di pensiero", di fatto statico ma mentalmente in movimento. Più che fiorenti sono state le creazioni nate durante il lockdown incentrate su assoli e coreografie eseguite in spazi limitati, immaginando di proiettare le linee all'infinito o al contrario sottolineando la costrizione. Tutto l'aspetto creativo della coreografia è avvenuto in solitudine, con l'ausilio delle tecnologie tra infiniti collegamenti online e montaggi digitali.

Alessia Bertone

Un nuovo "pensiero" per la danza

Immagine e pensiero sono le costanti che hanno sostituito "bidimensionalmente" la tridimensionalità del corpo danzante nella realtà. Eppure il progetto di Massimiliano Fusco forte dello sguardo sensibile del fotografo riesce a cogliere tutto questo, a fermare le esigenze della nuova danza 2.0. 

Le sue immagini giocano sul rapporto (già da qualche tempo posto sotto la lente d'ingrandimento degli addetti ai lavori) tra danza e architettura. Sembra questa la testimonianza del fatto che la danza necessita non solo di nuovi contenuti ma anche di nuovi contenitori. La fotografia, come la moda e come tutte le arti, fa luce su un nuovo modo d'essere e, quindi, da il via libera alla danza negli spazi aperti visti come nuovi palcoscenici dei futuri spettacoli, le fa guadagnare profondità grazie a elementi speculari, ne sfuma i contorni lasciandola intravedere attraverso nuovi dispositivi; il bianco e di nero diventano i suoi nuovi colori, corrispettivi di luce ed ombra, chiusura e apertura. 

La trappola del distanziamento sociale può essere superata pensando la danza in un modo democratico, accessibile a tutti i cui limiti possono essere superati con un nuovo pensiero. "Tu non puoi ballare" potrebbe semplicemente essere letto come il manifesto di una nuova rivoluzione filosofica della danza la quale torna a rompere prepotentemente gli schemi che le vengono imposti da questo tempo storico.
 

Qui la Galleria fotografica di Massimiliano Fusco:
 

Roberta Leo

  Redattore

Nata nel 1992, Roberta Leo si perfeziona come ballerina presso l’Associazione Italiana Danzatori di Roma. Ballerina professionista in vari spettacol...

>> continua