Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Classica

Presentata la stagione lirica del Teatro Regio di Parma 2021/2022

Carmen, Norma, La favorita, Ascesa e caduta della città di Mahagonny e l’operetta in prima assoluta Gran Teatro Reinach. Ecco la stagione lirica del Teatro Regio di Parma.

Il Teatro Regio di Parma
Il Teatro Regio di Parma © Delfino

La prossima stagione del Teatro Regio di Parma decolla un po' in anticipo rispetto al consueto, e lo fa con la 'piccola lirica'. A dicembre 2021 sarà in scena Gran Teatro Reinach (info e date), un inedito spettacolo che attraverso le melodie di famose operette intende ripercorrere la storia dell'omonima sala parmense, un autentico tempio del teatro leggero distrutto dalle bombe alleate nel 1944. 

Drammaturgia e testi sono di Sergio Basile, la regia di Marco Castagnoli; gli arrangiamenti di Alessandro Palumbo saranno eseguiti da Gianluca Martineghi con l’Orchestra Rapsody. Nel folto cast figurano fra gli altri Giuseppe Verzicco, Eleonora Buccarini, Lucrezia Drei, Chiara Tirotta, Manuel Amati, Alfonso Antoniozzi.

> GLI SPETTACOLI IN SCENA <

 

Il nuovo sipario firmato da Mimmo Paladino

Due opere nate sulle scene parigine

Poi si parte nel nuovo anno con il grande repertorio lirico. Cominciando dalla Carmen (info e date) di Bizet, che andrà in scena a gennaio 2022 in un nuovo allestimento realizzato in coproduzione con Reggio Emilia e Bolzano. Jordi Bernacer dirigerà l’Orchestra Toscanini, la regia tocca a Silvia Paoli.

La favorita, grand-opéra di Donizetti, torna in scena al Regio dopo 40 anni d'assenza, a febbraio 2022, nel nuovo allestimento realizzato in coproduzione con Piacenza. La regia è di Andrea Cigni, le scene di Dario Gessati. Il maestro Matteo Beltrami sarà a capo dell’Orchestra Filarmonica Italiana.

Un ballo in maschera di Verdi al Regio

Dalle foreste della Gallia alla Germania degli Anni Trenta

Altra opera da diverso tempo assente, la Norma di Bellini ritornerà al Teatro Regio di Parma a marzo in una nuova veste realizzata in collaborazione con i teatri di Piacenza e Modena. Sesto Quatrini affronta questo titolo per lui nuovo, avvalendosi dell’Orchestra Filarmonica Italiana.

Titolo invece del tutto inedito per le scene parmensi, Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny (Ascesa e caduta della città di Mahagonny) di Bertolt Brecht e Kurt Weill, andrà in scena al Regio ad aprile 2022, nell'inedito allestimento realizzato per le manifestazioni di Parma Capitale Italiana della Cultura 2021, in coproduzione con I Teatri di Reggio Emilia. Regista ne sarà Henning Brockhaus, scenografa Margherita Palli, e le coreografie affidate a Valentina Escobar. 
Christopher Franklin dirigerà quest'opera per la prima volta, stando sul podio dell’Orchestra Toscanini. 

In ognuno dei titoli darà il suo fondamentale apporto il Coro del Teatro Regio di Parma, curato come al solito da Martino Faggiani.
 

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino,&nbsp;della rivista Pagine Venete&nbsp;e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua